Visita virtuale
alla XVII edizione
del Tocatì

Il video non può essere visualizzato in quanto non è stata accettata la cookie policy.
Tocatì 2019 - Visita a 360°

GUARDA A SCHERMO INTERO

Quattro giorni alla scoperta delle tradizioni culturali bretoni con i giochi in strada. Si è conclusa la XVII edizione del Tocatì, il Festival Internazionale dei Giochi in Strada e già si pensa alla prossima edizione guardando all’Unesco. Organizzata dall’Associazione Giochi Antichi con il Comune e la Regione del Veneto, la manifestazione ha portato nel presente «antichi gesti ludici, danze, musiche e rituali». Dal 12 al 15 settembre 2019, si sono allestiti una quarantina di giochi e sport tradizionali provenienti dalla Bretagna e da varie regioni d’Italia con l’intento di animare le strade del centro storico. Un successo che si è manifestato con tanta voglia di condividere il piacere di giocare mescolato a musica e danze, a storia e tradizioni. Gruppi di giocatori hanno raccontato i loro territori con le abitudini tramandate nei secoli. Sono le categorie espressive riconosciute dall’Unesco come parte del Patrimoni immateriale (Convenzione di Parigi del 2003). E’ stata una edizione dominata dall’impegno per chiudere il dossier finalizzato alla candidatura Unesco Ich di Tocatì al Registro delle Buone Pratiche per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale. La candidatura è promossa dall’Associazione Giochi Antichi con il partenariato europeo di Aejest e Simbdea: sue OGN accreditate presso l’Unesco e Unpli. Il verdetto potrebbe arrivare in tempo per la prossima edizione: la XVIII.

Marco Cerpelloni