aggressione in piazza viviani

«Dacci una sigaretta». «Non ce l'ho». E lo massacrano di botte

La vittima, un cameriere ventunenne, lavora in un ristorante del centro ed era uscito per gettare i rifiuti. A causa dei pugni e dei calci ha perso quattro denti, ha il labbro rotto e contusioni
Il cameriere ventunenne è stato massacrato di botte davanti al cancello di piazza Viviani
Il cameriere ventunenne è stato massacrato di botte davanti al cancello di piazza Viviani
Il cameriere ventunenne è stato massacrato di botte davanti al cancello di piazza Viviani
Il cameriere ventunenne è stato massacrato di botte davanti al cancello di piazza Viviani

Massacrato di botte per non aver dato una sigaretta ad un gruppo di giovani che gliela avevano chiesta. Gli hanno fatto inghiottire quattro denti, spaccato il labbro.

Abbonati a L'Arena+

Per continuare a leggere questo articolo, abbonati subito a L'Arena+


Ci sono anche altre offerte. Scoprile

Hai già un abbonamento? Accedi

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati