La colazione del campione

Tondini, la montagna si fa leggenda: «Non abbiate paura di sognare»

Nicola Tondini in parete, a destra durante la diretta Instagram
Nicola Tondini in parete, a destra durante la diretta Instagram
La Colazione del Campione - Nicola Tondini

A La Colazione del Campione, in diretta Instagram, il climber veronese Nicola Tondini, collegato da sotto una delle «sue» pareti della Val d'Adige.

Tondini, direttore di King Rock e fondatore di XMountain Guide Alpine, ha aperto decine di nuove vie di arrampicata in Val d'Adige e sulle Dolomiti (Come le vie Colonne d'Arcole, Quo Vadis, Non abbiate paura di sognare) e vinto numerosi premi per il suo valore alpinistico.

Con Claudio Mafrici, autore del blog Bici e Monti, gli abbiamo chiesto esordi e aneddoti della sua carriera. Racconta di quando ha fatto la prima scalata ad Avesa con alcuni compagni di classe con cavi per issare le vele delle barche, ma anche di quando si è trovato in pieno inverno in piena notte senza cibo dal Civetta, dopo diversi imprevisti e una difficilissima discesa di: «Trovai tre chicchi di uva sultanina nello zaino, eravamo così a secco che ci sembrò un pranzo di Natale».

Poi ancora la scelta di non affrontare l'Himalaya, il criterio con cui sceglie il nome delle nuove vie che apre, la poca notorietà rispetto alle grandi imprese compiute e, in onore al nome della trasmissione, il racconto delle sue colazioni prima delle scalate che l'hanno reso celebre.

 

 

Riccardo Verzè