cantieri tav

Corso Venezia, riaperto il sottopasso verso Porto San Pancrazio

Era chiuso dal 10 settembre. Inaugurata anche la rotonda davanti al nuovo supermercato. Rimane attivo il restringimento di carreggiata all'altezza di via del Capitel
Riaperto il sottopasso di via Porto San Michele (Pasetto)
Riaperto il sottopasso di via Porto San Michele (Pasetto)
Riapertura del sottopasso corso venezia

Il tempo di spostare i new jersey posizionati lo scorso 10 settembre, poi gli operai hanno rimosso i dissuasori che, lungo la linea di mezzeria, impedivano la svolta a sinistra per chi proviene da San Michele. Infine, la Polizia Locale ha scoperto e riattivato i semafori. Qualche secondo dopo, poco dopo le 14, le prime auto hanno ripreso a percorrere il sottopasso di via Porto San Michele, che da corso Venezia conduce a Porto san Pancrazio, chiuso da mesi a causa del cantiere per la Tav, che costeggia corso Venezia.

«Abbiamo rispettato i tempi del cronoprogramma, nonostante un leggero ritardo per il reperimento dei materiali e il necessario collaudo dell'opera», spiega l'assessore alla Mobilità Tommaso Ferrari. «Ora questa zona dovrà affrontare ancora la chiusura del sottopasso di via Bernini Buri, prevista il 22 febbraio. Continueremo a seguire da vicino il rispetto dei tempi, comunicandoli alla popolazione».

La rotonda davanti al supermercato

Altro "nodo" sciolto oggi, lunedì 23 gennaio, è quello della rotonda realizzata sulla stessa arteria davanti al nuovo supermercato (una delle opere collegate al punto vendita, che sarà inaugurato giovedì 26 gennaio), che consentirà alle auto provenienti da Porta Vescovo di svoltare in via Quattro Stagioni.

Corso Venezia, però, non è ancora completamente sgombro da cantieri: «È ancora in vigore il restringimento di carreggiata all'altezza di  via del Capitel», continua Ferrari, «che si concluderà in estate (anche questo collegato ai lavori Alta Velocità/Alta capacità, ndr). Sono cantieri pesanti necessari a realizzare un'opera strategica, da parte nostra come Amministrazione dobbiamo trovare soluzioni tampone e far sì che i cantieri rispettino i tempi».

Intervista assessore Tommaso Ferrari (Pasetto)

La giornata delle riaperture

Sempre oggi, 23 gennaio, è stata ripristinata la percorribilità degli svincoli della tangenziale sud a Vago di Lavagno, chiusi da oltre due anni: un'altra riapertura che contribuirà a liberare dal traffico i quartieri e le frazioni ad est della città, da Borgo Venezia a San Michele.

21 gennaio 2023

Corso Venezia, si inaugurano sottopasso e rotonda

Sempre lunedì 23 gennaio, ma alle 14, riapre al traffico anche il sottopasso di via Porto San Michele, che da corso Venezia consente di raggiungere agevolmente Porto San Pancrazio. Il passaggio era stato chiuso il 10 settembre scorso poiché interessato dal grande cantiere per la realizzazione della linea ferroviaria Alta Veloctità/Alta Capacità.

Sono infatti terminate le operazioni di collaudo statico dell'opera, necessarie per certificare la sicurezza dell'infrastruttura. Viene quindi ripristinato il collegamento con il quartiere di Porto San Pancrazio, che andrà ad alleggerire la viabilità di tutta la zona.

Leggi anche
Cantieri per la Tav, chiude via Serenelli. E San Michele «scoppia»

Sempre lunedì pomeriggio, intorno alle 15.30, sarà aperta anche la nuova rotonda in corrispondenza del nuovo supermercato Lidl su Corso Venezia: rimosse finalmente le transenne e conclusa la segnaletica orizzontale, le auto potranno dunque finalmente transitare in sicurezza da una delle arterie più trafficate della città. Per chi proviene da Porta Vescovo, inoltre, sarà possibile svoltare a sinistra in sicurezza (e non più compiendo pericolose infrazioni) per dirigersi in Borgo Trieste attraverso via Quattro Stagioni.

I cantieri ancora aperti

Rimane ancora attivo, però, l'"imbuto" in corso Venezia all'altezza di via del Capitel. Qui continuano, infatti, i lavori per la Tav con il relativo restringimento a una sola corsia per senso di marcia, il divieto di svolta a sinistra chi proviene da Porta Vescovo e l'avanzamento delle strisce pedonali verso San Michele, per consentire l'attraversamento in sicurezza ai numerosi studenti che ogni raggiungono la fermata Atv. In questo punto, secondo il cronoprogramma il termine dei lavori è fissato al 27 luglio 2023.

 

Elisa Pasetto