IPS “Giuseppe Medici” – La tua scuola per un radioso futuro

A cura di Publiadige
MEDICI

L’Istituto Professionale di Stato “Giuseppe Medici” vanta una lunga storia nell’ambito dell’Istruzione professionale a partire dal 1959, nascendo come Istituto Agrario.

 

Radicatosi sul territorio, l’Istituto ha saputo interpretare e, a volte, prevedere lo sviluppo della società locale e della sua economia riuscendo sempre a potenziare ed ampliare la propria offerta formativa in piena sintonia con la realtà in evoluzione.

 

In quest’ottica l’Istituto si è arricchito di nuovi percorsi, a partire, nel 2003, dall’indirizzo dei Servizi Alberghieri e della Ristorazione e nel 2006 dei Servizi Turistici, proseguendo poi nel 2013 con l’aggiunta dell’Indirizzo Socio Sanitario e, nel 2016, dell’indirizzo Moda.

 

L’istituto Giuseppe Medici mira alla crescita personale e alla realizzazione sociale di cittadini attivi e consapevoli, anche al di là di ogni forma di svantaggio fisico, sociale ed economico. Una scuola di tutti e per tutti, che fondi il proprio operare sullo studente, assicurandogli piene opportunità di successo attraverso la valorizzazione completa del potenziale individuale.

Tutti i diplomi dell’Istituto “Giuseppe Medici” permettono l’accesso al mondo del lavoro o la prosecuzione degli studi in qualsiasi facoltà universitaria, negli ITS, nelle Accademie e negli IFTS.

La scelta della scuola dove proseguire il proprio corso di studi è un momento delicato che dev'essere supportato con un'efficace e trasparente informazione. A tale proposito l’Istituto Medici offre numerose iniziative di informazione e formazione, tutte raccolte nella pagina del sito www.istitutomedici.edu.it, dedicata all’Orientamento.

L’Istituto Medici propone cinque indirizzi:

  • Agricoltura e sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio
  • Industria e artigianato per il Made in Italy - Moda
  • Enogastronomia e ospitalità alberghiera
  • Servizi per la sanità e l’assistenza sociale
  • Tecnico Agrario

Agricoltura e sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio

Un indirizzo per chi:

  • ama la natura e vuole impegnarsi a proteggerla e a difenderla,
  • cerca un futuro lavoro nel moderno agribusiness,
  • è interessato alle attività legate all'agriturismo, all’ecoturismo e al turismo culturale,
  • vuole dedicarsi allo sviluppo delle produzioni agrarie secondo principi e strumenti del sistema di qualità.

 

Il diplomato in Agricoltura e sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio saprà:

  • individuare soluzioni tecniche per migliorare i prodotti e i processi di trasformazione agroalimentare,
  • valorizzare produzione e commercializzazione dei prodotti agrari e agroindustriali,
  • assistere i singoli produttori o le strutture associate nell'elaborazione di piani e progetti per lo sviluppo rurale.

Le prospettive di lavoro futuro si esplicheranno:

  • nel settore primario:aziende agrarie,
  • in industrie agroalimentari,
  • nella gestione del verde ornamentale,
  • nell’ortoflorovivaismo,
  • nel settore ambientale,
  • nel settore zootecnico,
  • nell’attività di Agrotecnico attraverso l’accesso all’Ordine Professionale.

 

Enogastronomia e ospitalità alberghiera

Un indirizzo per chi:

  • vuole valorizzare le risorse ed i prodotti tipici del territorio,
  • è interessato alle produzioni locali e alle nuove tendenze enogastronomiche,
  • è disponibile a lavorare in gruppo e sa comunicare,
  • è interessato ad operare nel settore della ricezione e della ospitalità,
  • attraverso l’enogastronomia e l’ospitalità vuole comunicare la varietà e la ricchezza dei prodotti e delle tradizioni esaltando l’agroalimentare.

Il diplomato di questo indirizzo:

  • opererà nella gestione dei servizi enogastronomici, dell’accoglienza, della ristorazione e dell’ospitalità alberghiera,
  • programmerà e realizzerà eventi che valorizzino il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali del territorio,
  • attiverà sinergie tra servizi di ospitalità-accoglienza e servizi enogastronomici anche con l’individuazione di nuove tendenze,
  • promuoverà le attività di ricevimento per organizzare i servizi in relazione alla domanda stagionale e alle esigenze della clientela.

Lo studente di Enogastronomia e ospitalità alberghiera potrà scegliere di specializzare i propri studi nei settori della Cucina, della Sala e Vendita e dell’Accoglienza turistica e potrà operare:

  • come chef, pasticciere o maitre-sommelier nella valorizzazione, produzione, conservazione e presentazione di prodotti enogastronomici,
  • come front office nell’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici,
  • come direttore d’Hotel o receptionist nell’organizzazione e gestione delle attività di ricevimento delle strutture turistico-alberghiere,
  • come organizzatore e gestore di eventi, in attività fieristiche o di hosting.

Servizi per la sanità e l’assistenza sociale

Un indirizzo per chi:

  • possiede buone doti relazionali per interagire positivamente con gli altri,
  • è portato ad aiutare le persone,
  • ama stare con i più piccoli,
  • è interessato alla salute e al benessere bio-psico-sociale di persone e comunità.

Il diplomato di questo indirizzo:

  • entrerà in relazione con strutture socio-sanitarie anche per orientare gli utenti verso quelle che meglio rispondono ai loro bisogni,
  • individuerà i bisogni delle persone e delle comunità e gestirà l'impresa socio-sanitaria,
  • metterà in collegamento tra loro servizi di assistenza ed animazione sociale,
  • organizzerà interventi per l'inclusione sociale di comunità, fasce deboli e persone con disabilità.

Le possibilità di impiego di questo indirizzo prevedono:

  • l’assunzione in strutture pubbliche e private che erogano servizi alla persona,
  • il lavoro come operatore in asili nido, cliniche pediatriche e comunità infantili,
  • la carriera in comunità terapeutiche, centri di accoglienza, centri sociali di riabilitazione, centri per anziani,
  • a seguito di un percorso universitario, l’insegnamento nella scuola primaria e dell’infanzia o l’accesso a professioni sanitarie.

Industria e artigianato per il Made in Italy - Moda

Un indirizzo per chi:

  • vuole contribuire all’eccellenza di uno dei settori che rappresentano il made in Italy nel mondo,
  • si sente creativo e interessato alle novità e ai dettagli dell’area della moda,
  • desidera applicare creatività e abilità per la realizzazione di un prodotto moda,
  • ama disegnare e lavorare con fantasia su tessuti e accessori moda,
  • sogna di lavorare come fashion designer in una casa di moda per produrre accessori, abiti, collezioni,
  • desidera gestire un’attività nel settore della moda e della sartoria,
  • vuole acquisire le tecniche di lavorazione e gli strumenti gestionali necessari per la diffusione e la commercializzazione dei prodotti della filiera della Moda.

Il diplomato di questo indirizzo:

  • svolgerà funzioni creative di ideazione e progettazione con riferimento alla filiera dei filati, tessuti, confezioni e accessori,
  • contribuirà alle innovazioni tecnologiche, produttive e organizzative delle aziende del settore moda anche in relazione alla produzione di materiali e tessuti innovativi,
  • utilizzerà strumenti informatici e software dedicati al settore tessile-sartoriale,
  • applicherà i sistemi di controllo qualità,
  • organizzerà, gestirà e controllerà gli standard di qualità delle materie prime e dei prodotti.

Le possibilità di impiego di questo indirizzo prevedono:

  • i settori di riferimento e aziende artigianali come: Fashion designer, Campionarista, Tecnico del controllo qualità, Tecnico della confezione, Responsabile della produzione, Disegnatore (CAD), Modellista, Costumista, Addetto allo show-room.
  • L’esercizio di professioni di tipo artigianale in modo autonomo secondo i criteri di auto imprenditorialità.

AGRARIA, AGROALIMENTARE, AGROINDUSTRIA articolazione PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI

Un indirizzo di Istituto Tecnico che permetterà allo studente di:

  • identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali,
  • organizzare attività produttive ecocompatibili,
  • gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e sicurezza,
  • rilevare contabilmente i capitali aziendali e la loro variazione nel corso degli esercizi produttivi; riscontrare i risultati attraverso bilanci aziendali ed indici di efficienza,
  • elaborare stime di valore, relazioni di analisi costi-benefici e di valutazione di impatto ambientale,
  • interpretare ed applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, relative alle attività agricole integrate,
  • intervenire nel rilievo topografico e nelle interpretazioni dei documenti riguardanti le situazioni ambientali e territoriali,
  • realizzare attività promozionali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari collegati alle caratteristiche territoriali, nonché della qualità dell'ambiente.

 

Le possibilità di impiego di questo indirizzo si collocano:

  • nella filiera delle trasformazioni agro-alimentare, come tecnico dei processi di controllo produttivo, fornendo assistenza tecnica ai processi di produzione, conservazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli,
  • nel settore delle produzioni agrarie e zootecniche con funzioni di management e consulente.
  • nella gestione di aziende agrarie ed agro-alimentari,
  • nella fornitura di assistenza ad opere di miglioramento fondiario e territoriale,
  • nell’effettuare prestazioni in qualità di tecnico intermediario nelle organizzazioni di servizi sia privati sia pubblici,
  • nell’attività di perito Agrario, attraverso l’accesso all’Ordine Professionale, esercitando la libera professione per la risoluzione di problemi economici-estimativi e progettuali.

Attività trasversali a tutti gli indirizzi

 

I percorsi di studio presenti all’Istituto “Giuseppe Medici” permettono di:

  • avere una solida preparazione culturale e le competenze per un immediato inserimento nel mondo del lavoro (in un’impresa o in un’attività indipendente),
  • avere la possibilità di proseguire gli studi all’Università o di specializzarti ulteriormente con i corsi di formazione tecnica superiore,
  • vivere da protagonista il tuo futuro.

 

L’Istituto Medici offre:

  • Stage nelle aziende.
  • Attività di laboratorio.
  • Alternanza tra banchi di scuola e contesti di lavoro.
  • Opportunità di partecipare a progetti speciali in Italia e in Europa.

 

Al centro delle attività dell’Istituto Medici la lingua straniera è concepita come passaporto per il mondo attraverso:

  • Certificazioni Linguistiche: accesso a certificazioni di lingua inglese e tedesca riconosciute a livello europeo.
  • Erasmus+: attività di stage internazionale presso aziende o strutture con mansioni inerenti al corso di studi.
  • Soggiorni studio all’estero: trascorrere una settimana in un paese straniero per conoscerlo direttamente e migliorare le competenze linguistiche.
  • Intercultura: possibilità di vivere da 6 a 12 mesi in un paese straniero, ospite in famiglia con borsa di studio.

 

L’Istituto Medici fedele alla propria missione segue l’educazione del cittadino attraverso numerose iniziative in particolare con il “Io ho cura!” dove lo studente è posto in modo attivo davanti all’Educazione civica con esperienze legate a tutte le discipline scolastiche.

 

Per maggiori informazioni visitate il sito www.istitutomedici.edu.it

# Sposta il focus sul parent