Lavori per Scogliere e briglie

Esondazioni del torrente Mezzane, intervento della Regione per 650 mila euro

I lavori sul torrente Mezzane
I lavori sul torrente Mezzane
Lavori sul torrente Mezzane, intervista al sindaco Giovanni Carrarini

Lavori sul torrente Mezzane, nell'omonimo comune dell'Est Veronese: i Servizi Forestali Regionali stanno realizzando  due «scogliere» e una briglia filtrante contro il rischio di ostruzione di ponti e possibili conseguenti esondazioni.

Sul posto l’assessore regionale al dissesto idrogeologico, Gianpaolo Bottacin: «In passato c'erano state esondazione in corrispondenza dei nodi idraulici rappresentati da ponti e strettoie ostruiti dal legname fluitato. Questo con gravi danni e disagi per i centri abitati di Mezzane di Sotto, San Pietro di Lavagno e Vago di Lavagno», commenta l'assessore (nel 2013 a San Pietro ci fu anche un morto causato da un'alluvione).

L'assessore Bottacin a Mezzane
L'assessore Bottacin a Mezzane

Bottacin continua: «Lo scopo di quest'intervento è trattenere il legname proveniente dal bacino di monte in caso di piene e consentire il successivo svuotamento della vasca di raccolta. Attualmente sono in fase di costruzione due scogliere arginali in massi ciclopici che delimiteranno la piazza di deposito consentendo di ottenere un’area di accumulo del legname a monte della briglia». Le scogliere arginali hanno una lunghezza complessiva di circa 70 metri, ed hanno una rampa d’accesso per consentire lo svuotamento della piazza in caso di necessità. Per questo intervento la Regione ha investito 650.000 euro.

 

Leggi anche
Livello della Prognella, allerta nella val di Mezzane: «Se possibile, state a casa»