Il maltempo in Veneto

I tre vigili del fuoco volontari scampati al crollo del ponte: «Abbiamo sentito che iniziava a cedere sotto di noi»

Il maltempo in Veneto
I tre vigili del fuoco di Gosaldo e il loro mezzo distrutto
I tre vigili del fuoco di Gosaldo e il loro mezzo distrutto
I tre vigili del fuoco di Gosaldo e il loro mezzo distrutto
I tre vigili del fuoco di Gosaldo e il loro mezzo distrutto

Jacopo da Campo, Manlio Masoch e Patrick Marcon. Sono i tre vigili del fuoco volontari che hanno rischiato la vita a Gosaldo (Belluno), dove nella frazione Ren nella notte fra sabato e domenica è crollato un ponte, al culmine del maltempo che ha sferzato il Veneto.

«Quando le ruote anteriori del Combi hanno toccato il ponte, abbiamo sentito che cominciava a cedere sotto di noi», raccontano i tre a Radio Più, emittente dell'Agordino. Fortunatamente il crollo non è stato immediato e i tre, che fanno parte degli 11 volontari del distaccamento di Gosaldo, sono riusciti a mettersi in salvo recuperando anche parte dell'attrezzatura del mezzo.

Su di loro e sul comune montano al confine con il Trentino, già duramente colpito due anni fa dalla tempesta Vaia, si sono accesi i riflettori della stampa e a loro ha dedicato un post il presidente della Regione Luca Zaia.

 

 

Leggi anche
I sentieri della tempesta a dieci mesi da «Vaia»

Riccardo Verzè