Serie A, 16esima giornata

Pazzesco Hellas, una rimonta epica! A Venezia sotto di tre gol la vince 4-3

VENEZIA-VERONA VISTA DAL CAMPO (FOTOEXPRESS)

Al Penzo il derby Venezia-Verona della 16esima giornata di Serie A entra nella storia. L'Hellas va sotto di tre reti dopo un primo tempo orribile, ma nella ripresa completa un'incredibile rimonta andando a vincere il match! 751 i tifosi del Verona accorsi in Laguna: qui l'accoglienza alla squadra al momento dell'arrivo allo stadio.

Dopo un inizio discreto, i gialloblù hanno vissuto venti minuti da incubo, subendo le reti di Ceccaroni, Crnigoj e Henry, patendo la fisicità di quest'ultima e rischiando anche di prendere il quarto gol. Tudor già nel finale del primo tempo inserisce Magnani per raddrizzare la barca e Veloso su punizione sfiora il gol.

Nella ripresa dopo cinque minuti Henry la mette nella propria porta su angolo e l'Hellas comincia a crederci, mentre entra anche Lasagna. Al quarto d'ora Ceccaroni toglie di mano dalla porta un gol già fatto di Faraoni: Venezia in dieci e Caprari che non sbaglia il rigore. Subito dopo errore della retroguardia arancioneroverde sfruttato da Simeone: è 3-3! A cinque minuti dal termine, con un epico Dawidowicz che resta in campo infortunato a cambi esauriti, l'argentino segna con un bellissimo tiro a giro il suo undicesimo gol stagionale, che vale il 4-3 finale!

Il Verona vola a quota 23 e si appresta ad ospitare la scatenata Atalanta domenica prossima al Bentegodi.

 

Finale: Venezia-Verona 3-4  (11' Ceccaroni, 19 Crnigoj, 27' Henry, 51' autogol Henry, 64' Caprari, 66' Simeone, 85' Simeone)

 

La cronaca del secondo tempo

93' Simeone in contropiede fermato da Romero. Intanto controllo Var per un fallo di mano di Faraoni: non è rigore

85' GOL DEL VERONA!!! Cavalcata di Simeone, che dai 20 metri fa partire un tiro a giro che non lascia scampo a Simeone!

83' Tiro di Caprari respinto da Caldara, attacca l'Hellas

79' Tudor usa il terzo e ultimo slot per far entrare Bessa e un minuto dopo si fa male Dawidowicz: il polacco stringe i tempi e prova rientrare

Il gol di Simeone (Fotoexpress)
Il gol di Simeone (Fotoexpress)

66' GOL DEL VERONA! Svoboda sbaglia e Simeone segna il 3-3! Incredibile a Venezia!

63' GOL DEL VERONA! Rigore per il Verona! Lazovic supera con un pallonetto Romero, Faraoni ci prova di testa e Ceccaroni para: espulso. Va Caprari dal dischetto e segna

59' Dopo un rimpallo la palla rimane in area, Lasagna appena entrato si gira ma non trova la porta, complice una deviazione

51' GOL DEL VERONA! Romero salva su Caprari. Sul successivo angolo c'è l'autogol di Henry di testa

49' Crnigoj da lontano, para Montipò. Poi Ceccherini evita il poker anticipando di un soffio Henry

 

La cronaca del primo tempo

38' Veloso la mette sotto la traversa su punizione, ma vola Romero a parare

35' Henry a giro, palla fuori di poco

30' Fuori Casale, entra Magnani

27' GOL DEL VENEZIA Pasticcio fra Dawidowicz e Montipò al limite dell'area, Henry ruba palla e segna 

25' Altro cross, Henry di testa la mette alta

19' GOL DEL VENEZIA Johnsen va via in profondità, serve dentro Crnigoj che da pochi pasi non sbaglia

Il gol di Ceccaroni (Fotoexpress)
Il gol di Ceccaroni (Fotoexpress)

11' GOL DEL VENEZIA Cross di Aramu, torre di Henry per Ceccaroni che da pochi passi batte Montipò

7' Si fa male Okereke, entra Johnsen

3' Lazovic trovato da Ilic trova la respinta di Romero

 

Le formazioni ufficiali

VENEZIA (4-3-3): Romero; Mazzocchi (65' Ebuehi), Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Crnigoj, Vacca (74' Tessmann), Kiyine (65' Busio); Aramu (65' Svoboda), Henry, Okereke (7' Johnsen)

A disposizione: Lezzerini, Forte, Heymans, Bjarkason,  Schnegg,  Peretz, Hpas

Allenatore: Paolo Zanetti

HELLAS VERONA (3-5-2): Montipò; Casale (30' Magnani), Dawidowicz, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso (56' Lasagna), Ilic (78' Bessa), Lazovic; Caprari, Simeone

A disposizione: Pandur, Berardi, Cetin, Rüegg, Sutalo, Ragusa

Allenatore: Igor Tudor

 

Arbitro: Alessandro Prontera (Sez. AIA di Bologna) Assistenti: Rossi (Sez. AIA di Rovigo), Fontemurato (Sez. AIA di Roma 2)

 

 

 

Riccardo Verzè