MERCATO PAZZO

Lazovic parte, anzi... resta. E il Monza si prende Caprari

Ancora una giornata movimentata per i gialloblù. Cioffi perde per strada un pezzo pregiatissimo
A sorpresa Darko Lazovic passa all’Olympique Marsiglia FOTOEXPRESS
A sorpresa Darko Lazovic passa all’Olympique Marsiglia FOTOEXPRESS
A sorpresa Darko Lazovic passa all’Olympique Marsiglia FOTOEXPRESS
A sorpresa Darko Lazovic passa all’Olympique Marsiglia FOTOEXPRESS

Una giornata pazzesca. Iniziata con l’addio (smentito in serata) di Darko Lazovic. Operazione fatta con il Marsiglia. Trasferimento a titolo definitivo per una cifra non inferiore ai 5 milioni di euro. Nella trattativa ballava anche il passaggio in gialloblù di Kevin Strootman. Tutto fatto, ma poi? Poi ve lo spieghiamo dopo. Veniamo alla certezza in uscita.

Se ne va Gianluca Caprari. Oggi visite mediche a Monza. Partirà pure Giovanni Simeone. E Antonin Barak resta sempre nella lista dei sicuri partenti. Così il Verona perderà in un colpo solo la sua magia. Quaranta gol in tre. Uno stadio che si esalta, e l’Hellas che regala folli follie.

Bene, dimenticate tutto. Perché, comunque vada, sarà un altro Verona, un altro Hellas, un altro calcio. E quando si cambia tanto, subentra sempre una certa paura legata a “quello che era e quello che potrà essere“. Magari ci stupiranno con effetti speciali.
Ma, veniamo ai fatti. Verona e Monza hanno trovato l’accordo per il trasferimento di Caprari ai brianzoli. Prestito con obbligo di riscatto a dodici milioni. Sembrava che il club di Maurizio Setti potesse resistere, ma alla fine ha vinto il Cavaliere.

E a questo punto torniamo a parlare di Lazovic. Alle 10 la notizia: Lazo va. Cessione un po’ a sorpresa perché, a più riprese, era stato considerato senatore e giocatore al centro del progetto Hellas. Dentro all’operazione Lazovic entra Kevin Strootman, nome di peso qualche anno fa. Ex nazionale olandese, centrocampista robusto e di qualità. Giocatore di rottura e costruzione. Qualcuno storce il naso: Strootman è reduce da quattro interventi al ginocchio. L’ultimo, con la maglia del Cagliari, gli ha fatto saltare buona parte della scorsa stagione.

Per essere chiari: il centrocampista classe 1990 ha giocato gli ultimi 8’ della sua stagione di serie A proprio al Bentegodi contro il Verona lo scorso 30 novembre. Poi l’operazione al ginocchio che gli ha fatto perdere 18 turni consecutivi di campionato ai quali hanno fatto seguito cinque panchine di fila nella parte finale della stagione. Di fatto, Strootman non vede il campo da otto mesi. C’è da capire il suo stato di recupero, tenendo conto che il Marsiglia lo aveva messo nella lista dei giocatori in cessione, pensando anche ad una possibile rescissione del contratto (che scadeva a giugno 2023) nel caso non fosse stato trovato un acquirente.

Inizia il tam tam, esplode il malcontento. Poi, ecco il colpo di scena: Lazovic partecipa regolarmente all’allenamento del pomeriggio con l’Hellas. Non parte. Non si muove più. La conferma arriva direttamente dal Verona: la trattativa è saltata, non c’è accordo. Sono stati vicini vicini. Poi lo stop. Salta anche l’ipotesi Strootman. Sospiro di sollievo per Lazovic, che era finito, lui incedibile, tra i cedibili. Pare sia finita qui. Meglio stare in campana.

Simone Antolini