L’ANNATA IN ARRIVO

Dilettanti, febbre d’agosto. Pubblicate date e gironi, col rebus dei ripescaggi

Anticipando i tempi rispetto alle ultime estati, il Comitato regionale veneto ha reso noti ieri i gironi dall’Eccellenza alla Prima categoria e i raggruppamenti di Coppa Italia per l’Eccellenza e delle due manifestazioni del Trofeo Veneto per Promozione e Prima mentre i 18 gironi di Seconda e del relativo Trofeo Veneto verranno resi noti la prossima settimana. Come previsto e preannunciato, gironi a 19 squadre per l’Eccellenza (5 retrocessioni), a 14 squadre per le altre categorie (4 retrocessioni).

 

Così il via alla stagione. Campionato: Eccellenza, inizio 11 settembre alle 16,30, termine 23 aprile con 8 turni infrasettimanali; Promozione, Prima e Seconda categoria, inizio 18 settembre, termine 23 aprile, senza alcun turno infrasettimanale. Coppa Italia, fase regionale: Eccellenza, inizio 28 agosto, termine 4 febbraio. Trofeo Regione Veneto di Promozione, Prima, Seconda categoria, inizio 28 agosto; termine 12 aprile per la Promozione, 19 aprile per la Prima, 26 aprile per la Seconda categoria.

 

Serie D Le prime in graduatoria in Italia per il ripescaggio sono due venete: Giorgione e Ambrosiana. L’impasse che ha bloccato l’attività della Lega Pro si riflette sulla D e sulle società aspiranti all’ammissione che, come l’Ambrosiana, e a nemmeno un mese dall’inizio dell’attività ufficiale, non sanno ancora con quale vestito allestire la squadra. Eccellenza - I raggruppamenti tornano due, formato extralarge, con l’unico vantaggio che la vincente sarà direttamente ammessa alla serie D. Per la 54esima edizione della Coppa Italia, a 8 quadrangolari e 2 triangolari, le 9 veronesi sono state così divise in tre quadrangolari (subito stuzziccante la sfida Clivense S.M.-Vigasio), la Belfiorese con tutte vicentine. Promozione - Le 14 veronesi tornano a formare un solo girone. Dei cinque gironi formati, il D è a quindici squadre per l’inserimento del Pro Venezia in sovrannumero.

Per il Trofeo Veneto abbiamo per le scaligere tre quadrangolari e un triangolare. Prima categoria - I gironi rimangono 10, a 14 squadre. Le veronesi sono divise in tre gironi con tre rappresentanti scaligere inserite nel girone C con le vicentine e il Bevilacqua che torna a gareggiare nel Veronese. Per il Trofeo Veneto abbiamo per le veronesi otto quadrangolari, dei quali sette tutti della provincia e il numero 7 con l’inserimento del Merlara.

 

Seconda categoria La composizione dei 18 si conoscerà la prossima settimana dato che il comitato veneto è ancora alle prese con rinunce di società ripescate e di società che non hanno rispettato il termine perentorio dell’1 agosto per il perfezionamento dell’iscrizione. Tra quest’ultime l’Atletico Squarà e il Castagnaro, che vengono depennate in favore di Soave e Sambonifacese. In definitiva 54 le ripescate totali in Veneto con buone possibilità, è il caso di dirlo, per lo Young Boys, piazzato al 55esimo posto e ormai sull’uscio della Seconda categoria.

 

A questo punto sembra lecito porsi una domanda: era proprio il caso di procedere ad un così corposo ripescaggio quando c’era l’occasione di ridurre i gironi in Seconda, categoria che sta prosciugando la Terza? Società, anche veronesi, hanno preferito rinunciare alla Seconda perché rimanendo in Terza possono chiedere di giocare il sabato pomeriggio o il lunedì sera.

 

Terza categoria Verona ancora isola felice? Sembra proprio si. A tre giorni dalla chiusura delle iscrizioni, il delegato provinciale Claudio Prando informa che nell’imminente stagione Verona riuscirà a formare sicuramente due gironi. Nelle altre delegazioni venete non si gode questa salute e talune sono costrette ad accorparsi per formare un girone. Numerose, tra l’altro, le regioni in Italia che non allestiscono più il torneo di Terza.

Lorenzo Quaini