CHIUDI
CHIUDI

27.09.2017

Topi, la provocazione
«Non ammazzate
Minnie e Topolino»

Provocazione del consigliere regionale Valdegamberi
Provocazione del consigliere regionale Valdegamberi

«Giù le mani da Minnie e Topolino»: provocazione del consigliere regionale Stefano Valdegamberi dopo la notizia dell'«invasione» di topi in città.

«Leggo che c'è allarme tra i cittadini veronesi e tutti invocano la derattizzazione», commenta Valdegamberi.

«Mi permetto di protestare. Perché mai queste miti e innocue creature, protagoniste anche dei fumetti che ci hanno accompagnato fin da piccoli, dovrebbero venire barbaramente avvelenate, facendole morire di morte atroce? Non sono animali come tutti gli altri? Nessuna associazione ambientalista, Wwf, Legambiente, lega Anti-vivisezione, Italia Nostra prende le loro difese? Perché discriminare questi animali rispetto ad altri molto più dannosi e pericolosi?».

Il chiaro riferimento è al lupo. «Non hanno anche loro il diritto di vivere nelle fogne, loro habitat naturale? Perchè il lupo che fa quotidianamente stragi di animali in Lessinia, compromettendo l'ecosistema e le millenarie attività pastorali, non può essere nemmeno contenuto numericamente (quest'anno sono stati sbranati oltre 120 capi di bestiame allevato, pari a 2,5 stalle di media dimensione) mentre ci si incattivisce avvelenando questi poveri topolini? Gli animali vanno rispettati ma ci vuole equilibrio, quando questo equilibrio non avviene in natura dev'essere garantito dall'uomo. Diversamente si fanno danni, tanto in montagna come in città».

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie