Il caso

«Decine di minori affidati
senza motivo» Parla l'ex dirigente

Il caso
Affidi, ombre nel Veronese sulla gestione
Affidi, ombre nel Veronese sulla gestione

L'intervista rilasciata su L'Arena in edicola oggi, domenica 18 agosto, da un'ex dirigente dell'Ulss 9 getta ombre sulla gestione nel Veronese degli allontanamenti dei minori dalle proprie famiglie e il loro affidamento a realtà esterne, con analogie con i fatti per i quali si sta indagando a Bibbiano.

Dopo la conclusione del «caso Marco», la dottoressa, che si dice pronta a parlarne anche all'autorità giudiziaria, racconta: «In 25 anni di lavoro ho visto personalmente almeno dieci allontanamenti di bambini dai propri genitori privi di motivazioni corrette e ho saputo di molti altri episodi, a decine, da colleghi».

E nell'intervista  parla di bambini prelevati con «blitz», bambini dati in affido dopo giudizi sull'educazione impartita dai genitori e di consulenti del tribunale che «fanno il bello e il cattivo tempo, indicando anche le realtà in cui vanno portati i minori allontanati». «Sono situazioni che a Verona non accadono di rado», conclude, «solo riuscendo a far trasferire la competenza giuridica a tribunali di altre città alcuni genitori sono riusciti a far annullare gli allontanamenti».

 

L'approfondimento sul giornale in edicola oggi, domenica 18 agosto

 

 

Leggi anche
Marco riabbraccia i nonni: la gioia dopo nove mesi

Luca Fiorin