SECONDA SESSIONE

Tecnologia 5G, «Una vera rivoluzione per le aziende»

I relatori Miola e Quintarelli
I relatori Miola e Quintarelli

FESTIVAL DEL FUTURO, SECONDA SEZIONE:

5G APPLICAZIONI E POSSIBILI SCENARI

Relatori: Filippo Miola, Delegato Innovazione e Fabbrica 4.0 di Confindustria Vicenza;
Stefano Quintarelli, imprenditore IT, membro AI European Expert Group, Presidente comitato direttivo AGID.

 

Miola: «Dopo una serie di interventi e ordinanze fatte per capire se il 5G fa male oppure no, cosa che ritengo ormai superata, vorrei approfondire il tema del possibile sfruttamento di questa nuova tecnologia. Come potrebbe essere il futuro dell'impresa con questa tecnologia? Noi abbiamo creato un progetto per raccontare questo nuovo viaggio per accompagnare le aziende in questa trasformazione digitale. I vantaggi sono l'aumento della velocità, flessibilità e qualità e il tema della produttività aumentando l'efficienza dei processi. Aggiungo anche la sostenibilità. Un grande impiego di tecnologie digitale e scambio dati tra le macchine e i momenti di un processo industriale. L'utilizzo esponenziale dei dati all'interno delle aziende» 

Quintarelli: «Il guadagno in velocità ci sarà, un guadagno in una comunicazione internazionale il 20-30 per cento della latenza. Lo dico perché ci viene raccontato che le applicazioni saranno più veloci. La prima e principale applicazione sarà quella dell'internet delle cose in ambito industriale e qui il vantaggio è decisamente notevole, pensate che con una rete 5G si potranno collegare fino a un milione di dispositivi per chilometro quadrato, questo porterà una flessibilità davvero rilevante. L'altro bagno di realtà è che quando arriverà nei distretti industriali? Il gioco vale la candela per l'operatore di portare il 5G in un'area non densamente abitata? C'è il rischio sta nell’installazione estesa della rete, soprattutto fuori dai centri abitati, dove ci sono i distretti industriali. Questo alle compagnie telefoniche spesso non conviene. La rete probabilmente arriverà tardi rispetto agli impianti interni. Potremmo vedere all’esperienza della Gran Bretagna, dove sono state autorizzate frequenze su base non interferenziale, ossia la propria ’isola 5G’, nelle aziende; è una soluzione possibile»

 

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Quintarelli: «Ho fatto parte della commissione di esperti europea sull'Intelligenza artificiale, tra qualche settimana verrà rilasciato un paper sull'uso dell'AI nelle imprese. Io dico che è un lubrificante dei processi operativi delle aziende, bisogna capire che è un modo diverso di fare software, il tradizionale è algoritmico, con le  AI è imparare dagli errori, machine learning. Per questo mettere via i dati è una base per creare un modo che poi ci aiuterà a lavorare meglio» 

 

KEYNOTE SPEAKER VODAFONE
Sabrina Baggioni, 5G Program Director, Vodafone.

Montan: «Parliamo di un argomento che è stato oggetto di grandi fake news. Noi guardiamo al futuro, ma il 5G già esiste...»

Baggioni: «Esiste dal 2018 ed è diventata realtà commerciale l'anno scorso a giugno. E' un servizio attivo ormai da un anno e abbiamo visto crescere anche ormai il numero dei terminali di diverse case costruttrici. Chiaramente quello che può essere sperimentato  oggi è solo una parte delle grandi possibilità del 5G. Di fatto consente di fare più velocemente quello che si riesce a fare con i nostri smartphone, ma è solo uno dei tanti benefici, la vera rivoluzione non è solo nella velocità ma d'impatto sul sistema che le altre caratteristiche del 5G insieme alla velocità consentiranno di avere. Una di queste è la bassissima latenza che vuol dire avere risposta immediata a qualsiasi input.» 

Montan introduce Baggioni
Montan introduce Baggioni

 

[[(video) Festival Del Futuro - La diretta]]