<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Imprese a confronto

«L’industria, motore dello sviluppo sociale del territorio, non disperda le proprie fortune»

di Valeria Zanetti
I relatori sul palco
I relatori sul palco
I relatori sul palco
I relatori sul palco

“Quanti Olivetti abbiamo in Italia? Tanti. Ma dobbiamo essere più bravi a raccontarlo”. Giuseppe Pasini, presidente Feralpi Group, azienda leader nel comparto delle acciaierie lo afferma nel corso del panel di chiusura del Festival del Futuro, dedicato a “L’industria motore dello sviluppo sociale del territorio”, moderato da Luigi Consiglio, alla guida di Eccellenze d’Impresa.

 

FDF - Intervista a Antonella Rana

 

Tante le modalità con le quali le imprese promuovono azioni rivolte allo sviluppo non solo economico come raccontano Vanessa Carlon, direttrice di Fondazione Palazzo Maffei Casa Museo, Antonella Rana, direttrice globale immagine e comunicazione di Pastificio Rana e Veronica Marzotto, presidente di Fondazione Marzotto.

 

FDF - Intervista a Vanessa Carlon

 

“L’azienda fa crescere il contesto promuovendo una miriade di azioni, dalla cultura al sociale. La soddisfazione più grande sta nella crescita delle persone: alcune hanno iniziato con noi giovanissime e ora i loro figli sono i nostri ingegneri o manager. Quel lavoro, la sicurezza garantita è stata il trampolino di realizzazione delle famiglie”, afferma Rana. Mentre Marzotto sottolinea che l’attività di integrazione con il territorio iniziata dall’azienda di famiglia nell’800 prosegue. Alla città Luigi Carlon ha donato la sua Casa Museo, ricca della collezione d’arte messa insieme in una vita. Una scelta in linea con l’insegnamento affidato secoli prima dal proprietario di palazzo Maffei all’epigrafe rinvenuta durante i lavori di restauro per la costruzione del museo, che recita: “Imparino i figli, imparino i nipoti a non disperdere le proprie fortune ma investire in ciò che parla per sempre”, conclude Carlon.