La conferenza stampa di Zaia

Dal 1 aprile il sito per prenotare il vaccino. «Ma basta "ciacole", bisogna che arrivino le dosi»

Zaia in conferenza stampa
Zaia in conferenza stampa
Zaia, punto stampa 29 marzo 2021

In diretta dalla sede della protezione civile di Marghera (Venezia), il presidente della regione Luca Zaia fa il punto sulla situazione della pandemia da coronavirus in Veneto e sulla campagna vaccinale.

 

I DATI

1881 ricoverati in area non critica e 295 in terapia intensiva, +60 ricoveri in 24 ore.

«Siamo sopra i livelli di marzo 2020 per i ricoveri in area non critica, sotto per la terapia intensiva»

 

VACCINI

«Siamo i primi in Italia per numero di vaccinazioni». «Ieri su un target di popolazione del 1936, vaccinati il 79%, più 778 in qualità di accompagnatore over 65».

«Se non ci arrivano i vaccini non vacciniamo. Ma hanno sbloccato il lotto di Biella: 22.000 dosi che ci permettono di tirare il fiato. Se domani non arrivano le dosi previste, però, mercoledì non riusciamo a vaccinare. Domani devono arrivare 83.000 dosi di Pfizer, Moderna è una «cenerentola» e Astra Zeneca arriva verso fine settimana. Ci vogliono vaccini per vaccinare, no ciacole».

«Per metà mese vogliamo chiudere gli over 80. Su questo ritmo finiremmo in 136 giorni. Ma per gli over 60 significa un paio di mesi. Vacciniamo 34.000 veneti al giorno, ma vogliamo trovare una modalità banale e veloce per prenotare, addirittura senza nome e cognome, ma solo il codice fiscale. Il sistema entrerà a regime giovedì, ci sarà un sito unico linkato su tutte le pagine delle Ulss. Sarà possibile prenotare con degli sbarramenti in base ai vaccini disponibili: dobbiamo tararci sui vaccini che abbiamo».

«A Roana vacciniamo tutti per l'altopiano di Asiago dal '31 al '37 in un unico giorno».

 

IL FUNZIONAMENTO DEL SITO PER LE VACCINAZIONI ILLUSTRATO DAGLI INGEGNERI DELLA REGIONE

Il nuovo sito della regione Veneto per i vaccini online dal 1 aprile.

«Si entra nel sito dalla pagina della propria Ulss inserisce il codice fiscale, poi si sceglie sede, giorno e ora per la convocazione. Va messo il numero di telefono e la e-mail così si può precompilare l'anamnesi e velocizzare le operazioni.

Ci sarà un call center dedicato per chi avesse difficoltà a completare la prenotazione online

In base alle disponibilità, ci sarà la possibilità di anticipare con una, due, o più settimane di anticipo. Se non si può ancora prenotare, si blocca dopo l'inserimento del codice fiscale».

Poi prova di prenotazione in diretta: ci si impiega meno di un minuto.

«Si entra nel sito dalla pagina della propria Ulss inserisce il codice fiscale, poi si sceglie sede, giorno e ora per la convocazione. Va messo il numero di telefono e la e-mail così si può precompilare l'anamnesi e velocizzare le operazioni.

Ci sarà un call center dedicato per chi avesse difficoltà a completare la prenotazione online».

Zaia: «Quando andrà a regime, anche l'accompagnatore dovrà registrarsi per vaccinarsi, per ora li accettiamo senza prenotazione. Il vaccino non si potrà scegliere: lo decideranno i medici con l'anamnesi, dobbiamo fidarci di loro.

A Venezia e Verona ci sono stati degli abbandoni per non fare AstraZeneca. Chi abbandona sappia che dovrà aspettare molto prima di potersi vaccinare di nuovo».

 

KATIA RICCIARELLI

Dopo che Katia Ricciarelli si è lamentata di non aver ricevuto il vaccino Zaia commenta: «Ringrazio la Venier che mi ha chiesto di intervenire. Comprensibili lo sfogo di Katia, ma arriveremo a vaccinare anche lei, ma senza illudere nessuno. Quando arrivano i vaccini, sarà il turno di tutti» 

 

DPCM

Zaia: «Alle 17 avremo un incontro con Draghi sul dpcm. Spero almeno che si parta dal presupposto di aprire le scuole. Lo screening è fondamentale: si può andare alle Canarie con un tampone, da noi invece rimane tutto chiuso. Dobbiamo usare di più i tamponi».

 «Chiederemo la possibilità di fare trattative regionali per i vaccini. Quando l'abbiamo fatto noi, siamo stati messi alla gogna pubblica, la Campania si muove e non succede nulla... . Va bene quello che fa la Campania, dovrebbero poterlo fare tutti».

 «Servono sicurezze sulle forniture di vaccini».

 

TOELETTATURA

«Abbiamo fatto una faq: si può portare l'animale dal toelettatore, lasciarlo lì e tornare a prenderlo».

 

FARMACIE E VACCINI

Lanzarin: «Trovato un accordo per le vaccinazioni con le farmacie: verranno dati euro 3,10 alle farmacie più piccole ("farmacie rurali") e 2,90 alle altre per prestazione. Ancora si sta decidendo se far vaccinare direttamente ai farmacisti, per ora su questo non c'è un accordo».

 

 

 

Riccardo Verzè

Suggerimenti