Europa

A luglio 13% Recovery a chi arriva prima

Pre-finanziamento in due tranche su logica primo arrivato

BRUXELLES - "È molto realistico" prevedere che gli Stati membri che si vedranno approvare per primi i piani nazionale di ripresa e resilienza potranno ricevere "il pre-finanziamento del Next Generation Eu, pari al 13% dell'ammontare" allocato agli Stati, "in luglio" e gli altri in una seconda tranche "a settembre". Lo ha detto il commissario europeo al Bilancio, Johannes Hahn.

La logica per erogare i fondi è quella del "chi prima arriva, prima è servito", ha detto Hahn. Il 13% del pre-finanziamento ammonta "a circa 45 miliardi". I Paesi sono chiamati a presentare i piani entro aprile e toccherà poi a Commissione e Consiglio Ue valutarli.

Redazione Ansa