<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Serie C

La Virtus espugna Busto e conquista la salvezza matematica

di Riccardo Perandini
La festa della Virtus
La festa della Virtus
La festa della Virtus
La festa della Virtus

Tre reti, tre punti, un successo che vale una stagione. La Virtus sbanca lo Speroni di Busto Arsizio e conquista la salvezza matematica. Quota quarantasette punti toglie ogni dubbio: Gigi Fresco e i suoi ragazzi saranno in Serie C per il settimo anno consecutivo.
L'incedere del match è, a suo modo, lo specchio della stagione: una Virtus ordinata ed in palla trasforma in oro ogni palla nella prima frazione, chiusa avanti per 2-0. Di Danti e Gomez (rigore), le griffe sul parziale.

Nella ripresa, la Virtus gestisce, s'abbassa, soffre prima il giusto, poi oltre misura fino alla velenosa rete di Ghioldi (2-1). Batticuore allo scadere, ma la zuccata di Ceter accende la festa: 1-3, obiettivo in tasca.

Fresco balla coi suoi ragazzi negli istanti successivi al triplice fischio: è l'immagine del sollievo e della felicità, meritatissima, dopo un girone di ritorno fatto di alti e bassi. Ondate cui la Virtus ha saputo rispondere nel momento decisivo. 

Leggi anche
Legnago-Alessandria: quattro pali ma nessun gol

Suggerimenti