Verona-Parma, parla Juric

«Stracontento della partita. Qui si lavora bene: nessuno si intromette nelle scelte»

Juric a fine gara (Fotoexpress)
Juric a fine gara (Fotoexpress)

«Sono stracontento, perché dopo due sconfitte e un inizio così era difficile. Abbiamo sofferto poco e dominato a lunghi tratti».

Così Ivan Juric dopo la vittoria del Verona contro il Parma.

«Colley? Ha un problema al ginocchio, spero che abbia esagerato. Oggi avrebbe comunque giocato Lasagna anche senza l'infortunio di Kalinic. È un giocatore che ha grandi margini di miglioramento, mi ha fatto un'ottima impressione, sono cose che ho visto fare a Milito. Dimarco? Calcia magnificamente, ogni tanto deve fare qualche metro in meno e sfruttare il piede che ha. Ilic ha tutto per diventare un giocatore molto importante, ma deve fare meno tocchi e gli manca forza».

«I miglioramenti dei giocatori? È perché lavoriamo tanto. Gasperini cambia i giocatori sui movimenti, è quello che cerco di fare anch'io».

«Io e Setti possiamo anche litigare sul mercato, ma si lavora bene, con il direttore sportivo si prendono le decisioni senza intromissioni, nell'ultimo anno abbiamo fatto dei grandi miglioramenti».