<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
in pieno centro a bardolino

Prende a sputi e male parole i clienti e i camerieri di un bar, poi aggredisce con graffi e morsi due vigili: 37enne arrestata

di Stefano Joppi
La donna, pluripregiudicata, era in stato di alterazione da sostanze alcoliche. L’episodio è avvenuto in piazza Principe Amedeo
Il bar preso di mira dalla donna in stato di alterazione da alcol
Il bar preso di mira dalla donna in stato di alterazione da alcol
Il bar preso di mira dalla donna in stato di alterazione da alcol
Il bar preso di mira dalla donna in stato di alterazione da alcol

Una donna di 37 anni, in evidente stato di alterazione da sostanze alcoliche, sabato 26 agosto intorno alle 19 ha aggredito due agenti della Polizia locale del Comune di Bardolino. L’episodio è avvenuto in piazza Principe Amedeo, nel pieno centro di Bardolino.

Chiamata dai titolari del Cafè Italia perché la donna dava fastidio ai clienti e sputava sui camerieri, istigandoli a picchiarla, la pattuglia in servizio è accorsa al bar, fermando la donna e chiedendole i documenti. Alla richiesta, è andata in escandescenze, continuando a sputare intorno a sé e a dimenarsi.

Invitata a salire sull’auto dei vigili, ha reagito con violenza: ha strappato la maglia a un agente, graffiandolo al petto, al collo e a un braccio; l’altro agente invece è stato morso a un braccio.

La Polizia Locale in centro a Bardolino
La Polizia Locale in centro a Bardolino

Condotta alla stazione dell’Arma di Bardolino, la donna è stata arrestata per i reati di resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. Lunedì 28 agosto il giudice ha convalidato l’arresto; ora si aprirà il processo per direttissima.

La donna, classe 1986, turista di origini balcaniche, ma capace di parlare e comprendere l’italiano, è risultata essere pluripregiudicata per gli stessi reati.

«Ringraziamo gli agenti della Polizia locale che sono intervenuti in modo tempestivo per fermare questa persona molesta prima che la situazione potesse degenerare, in un sabato estivo con tanti turisti in centro – esprime solidarietà il sindaco di Bardolino Lauro Sabaini, affiancato dall’assessore alla Polizia locale, Marcello Lucchese –. Grazie all’ottima collaborazione tra i nostri agenti e i Carabinieri di Bardolino la situazione è stata gestita bene e subito risolta. Si tratta per fortuna di un episodio isolato, ma la prontezza delle forze dell’ordine ha fatto sì che rientrasse immediatamente».

I sindacati: «Nei paesi con afflusso turistico serve un organico adeguato»

«Si registra un numero crescente di atti di violenza che vedono coinvolte le forze dell’ordine», commenta Stefano Gottardi Segretario Generale Uil Fpl, «l’ultima in ordine di tempo questa, da parte di una straniera, forse una turista, che si permette di aggredire ufficiali di pubblica sicurezza e che nel giro di poco tempo torna a piede libero, con la possibilità di dare seguito alle minacce fatte nella precedente aggressione. Come UuilFpl di Verona siamo chiamati a garantire l’incolumità dei lavoratori e delle lavoratrici di questo settore, i paesi con forte afflusso turistico hanno bisogno di un organico adeguato e di strumenti idonei per intervenire e tutelare la cittadinanza. L’organizzazione del lavoro che riguarda la Polizia Locale è fondamentale», continua Marco Bognin Segretario Organizzativo Uil Fpl, «crediamo che debba essere data la possibilità ai comuni con queste situazioni di poter assumere nuovi agenti, anche in deroga a quelle norme ormai diventate anacronistiche e in pieno contrasto con le evidenti difficoltà quotidiane».

«La figura dell’Agente Di Polizia Locale«, conclude Gottardi, «è in continua evoluzione, fondamentale sono i percorsi formativi e un’organizzazione necessaria e condivisa fra i comuni lacustri per far fronte al forte afflusso del periodo turistico».

Suggerimenti