<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

«Linea», si posa la prima pietra della rotatoria

di Barbara Bertasi
L’assessore Davide Mazzola
L’assessore Davide Mazzola
L’assessore Davide Mazzola
L’assessore Davide Mazzola

Mattinata speciale per Caprino Veronese e il territorio quella di domani. Alle 11, infatti, sarà posata la prima pietra dell'attesissima rotatoria sulla Strada provinciale (Sp) 8, denominata la Linea o Direttissima, all'altezza dell'intersezione tra le vie Stazione e Ceredello di Sotto. Saranno il sindaco Paola Arduini con il vicesindaco e assessore a Lavori pubblici e Sicurezza Davide Mazzola e tutta la giunta, alla presenza della vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti e del presidente della Provincia Manuel Scalzotto, a dare il «la» all'opera con la ditta esecutrice e i progettisti. «Un momento simbolico», sottolinea Mazzola. «L'opera è attesa e voluta da tutti e certamente contribuirà a dare una risposta importante a problemi viabilistici di Caprino e della zona e metterà in maggiore sicurezza uno dei punti più critici della Sp8, già teatro di incidenti anche molto gravi». «Si tratta di un investimento da 600mila euro finanziato per 228mila euro dalla Regione Veneto, fondi per interventi a favore della mobilità e della sicurezza stradale andati anche ad altri 33 progetti in Veneto» ragguaglia Mazzola, «cui si sommano il contributo di 185mila euro della Provincia e i fondi propri del Comune pari a 187mila euro. L'ottima sinergia tra la Regione, la Provincia di Verona, ente proprietario del tratto stradale, e l'amministrazione di Caprino», aggiunge, «permetterà di avviare subito il cantiere, motivo per cui la viabilità nei prossimi mesi potrà subire alcune modifiche delle quali informeremo. L'intervento, che dovrebbe venir completato nella prima metà del 2023, è indispensabile soprattutto per rendere più sicure e agevoli le manovre di attraversamento dalla frazione di Ceredello a quella di Boi, e per garantire maggiore sicurezza alla circolazione veicolare diretta da Costermano a Caprino e viceversa». Aggiunge il sindaco Paola Arduini: «Torno a ringraziare la Regione, nella persona della vicepresidente De Berti, e la Provincia, in particolare il presidente Scalzotto per aver contribuito a realizzare un'opera ritenuta fondamentale per il territorio che da domani inizierà a concretizzarsi. Ringrazio inoltre l'Ufficio lavori pubblici per la collaborazione». Ragguaglia Mazzola: «La rotatoria avrà un diametro di 40 metri e quattro bracci intersecanti con un'aiola centrale di 24 metri di diametro. La rotonda sarà illuminata e segnalata. Con l'occasione», dice, «sarà allargata e sistemata via Stazione, la strada che porta alla frazione di Boi. Successivamente intorno alla nuova rotonda verrà realizzata la pista ciclabile che collegherà Ceredello con Pesina». •.

Suggerimenti