<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Dalla Città antica a Borgo Trento

Temporale fuori stagione, un boato fa tremare i vetri e spegne lampioni e semafori /il VIDEO dalle Torricelle

Un tuono, intorno alle 18.15, ha fatto sobbalzare residenti e passanti. Il temporale di sabato è nato per una circostanza legata allo scontro fra le correnti ascensionali generate dal blando tepore del pomeriggio e il contemporaneo arrivo di aria fredda in quota.
Fulmine sulla città che ha lasciato al buio alcuni monumenti
Fulmine sulla città che ha lasciato al buio alcuni monumenti
Tuoni e fulmini su Verona (Dalla Valentina)

Un botto improvviso quanto inatteso. Un agguato del tempo che ha fatto balzare dalla sedia mezza Verona. Il temporale di sabato pomeriggio, con fulmini e tuoni di quella portata, non è passato certo inosservato. Evento rarissimo in passato, negli ultimi quindici anni – e di pari passo con l’aumento delle temperature – il classico temporale della stagione calda ha iniziato a manifestarsi anche in questo mese tipicamente invernale.

Quello di sabato è nato per una circostanza legata allo scontro fra le correnti ascensionali generate dal blando tepore del pomeriggio e il contemporaneo arrivo di aria fredda in quota. La cellula temporalesca ha colpito “chirurgicamente“ solo la città. Si è sviluppata come un fungo in poco più di mezz’ora sulla parte sud-ovest di Verona per spostarsi poi verso nord, secondo uno schema tipicamente estivo.

Poca la pioggia caduta, 2-3 millimetri, accompagnata in alcuni casi da qualche chicco di grandine. Le alte temperature degli ultimi giorni – almeno 5 gradi in più rispetto alla media – hanno certamente contributo a un episodio di maltempo così raro. Dal 1980 a oggi, due sono i precedenti in questi mese; nel 2018, giorno 10, e nel 2009, giorno 7.

***

Sabato 24, un boato: temporale fuori stagione

Un forte temporale fuori stagione si è abbattuto sul centro storico di Verona con potenti tuoni e fulmini, che hanno allarmato la cittadinanza anche nei quartieri limitrofi, da San Michele allo Stadio fino a Ponte Crencano.

Intorno alle 18.15, in particolare, si è udito un forte boato che ha fatto tremare più di qualche finestra e messo in apprensione i cittadini. Un nostro lettore, Lorenzo Dalla Valentina, dalle Torricelle ha immortalato il fulmine che ha fatto sobbalzare la città in un video.

Alcuni fulmini caduti in pieno centro città, oltre a diversi lampioni spenti, è saltata la scheda elettronica del semaforo del  maxi incrocio tra via Torbido, lungadige Porta Vittoria, Ponte Aleardi, piazzale Cimitero e lungadige Galtarossa.

Risultano non funzionanti anche diverse telecamere cittadine della zona mentre anche la centrale operativa della Polizia Locale sta lavorando con apparecchiature d'emergenza a causa di danni provocati ai server.

 

 

 

Redazione web

Suggerimenti