<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Recupero della storia

Le antiche targhe di Poiano rinascono grazie agli Angeli del Bello

Intervento realizzato su suggerimento della residente Annamaria Pavan
Gli Angeli del Bello in azione a Poiano (foto Bazzanella)
Gli Angeli del Bello in azione a Poiano (foto Bazzanella)
Angeli del Bello e la signora Pavan a Poiano (Bazzanella)

Gli Angeli del Bello svelano una storia lontana, con un lavoro di sistemazione e ripristino delle vecchi targhe che ancora si leggono a Poiano, un tempo sotto l'amministrazione di Santo Stefano Extra.

Grazie all'interessamento della signora Annamaria Pavan, che abita nella località verso la Lessinia ormai da oltre quarant'anni, i volontari si sono mobilitati per tornare a far risplendere le antiche scritte che testimoniano uno dei provvedimenti, adottati nei primi anni del regime fascista, per l’aggregazione dei comuni italiani più piccoli al fine di ridurre le autonomie locali e le amministrazioni comunali più dispendiose. Ai tempi erano stati promulgati centinaia di regi decreti e uno di questi interessò anche l'attuale Poiano.

«Abito a Poiano da oltre quarant'anni e ho subito notato la scritta Santo Stefano Extra nella targa centrale del rione», racconta la signora Pavan. «Nessuno sapeva nulla e alla fine ho chiesto a un collega della Mondadori, dove lavoravo. Così ho scoperto che prima dell'inizio degli anni '30, con l'accentramento amministrativo decretato dal fascismo, tutte le piccole autonomie locali sono scomparse. Tanti comuni come San Michele Extra, Quinto, Avesa e Montorio si sono accentrati nel Comune di Verona. La targa ricorda una pagina di storia da svelare, che fa parte delle nostre radici». Gli Angeli del Bello hanno ripristinato questa e altre targhe all'inizio della settimana.

Chiara Bazzanella

Suggerimenti