<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Decima edizione

Festival Maria Callas, al giornalista Tavellin le prestigiose posate d'argento

«Il nome di Tavellin non è solo legato al mondo dello sport ma anche al modo di porsi nei confronti degli altri», ha detto Guido Morari, storico personaggio cittadino e tra i fondatori delle “Posate d’Argento”.
Da sinistra Gianluca Tavellin, il Maestro Nicola Guerrini e Guido Morari
Da sinistra Gianluca Tavellin, il Maestro Nicola Guerrini e Guido Morari
Premio a Tavellin

Nell’ambito delle iniziative per la decima Edizione del Festival Internazionale Maria Callas, è stato premiato il nostro collega Gianluca Tavellin con le posate d’argento, simbolo del riconoscimento dello storico “Parlamentino” del Caffè Dante.

Un riconoscimento che vide come primo premiato il ragionier Luigi Campedelli ben 42 anni fa. Oltre a imprenditori, politici, professionisti, nella lunga lista figurano anche alcune teste coronate che sono passate a Verona anche per il ritirare le note posate giunte alla quattrocentesima edizione.

«Il nome di Tavellin non è solo legato al mondo dello sport ma anche al modo di porsi nei confronti degli altri», ha detto Guido Morari, storico personaggio cittadino e tra i fondatori delle “Posate d’Argento”. Il riconoscimento ha ripreso vita come una delle tante iniziative del Festival Internazionale Maria Callas.

Deus ex machina della manifestazione il maestro Nicola Guerrini, che ieri ha chiuso le giornate dedicate alla Callas presentando il progetto Maria Callas 100th Anniversary Wine Collection per le 100 etichette esclusive in serie limitata. Partner la Cantina Tommasi Family Estates coordinata dal loro Brend Ambassador Andrea Ragno coaudiovato in questo progetto da Costanza Maag.

Suggerimenti