<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Alla Camera dei deputati

Le gemelle veronesi Santin testimonial della Giornata della famiglia

Le gemelle Santin alla Camera dei deputati con il presidente Lorenzo Fontana
Le gemelle Santin alla Camera dei deputati con il presidente Lorenzo Fontana
Giornata della famiglia, le gemelle Santin alla Camera

Le gemelle veronesi di Salizzole Caterina e Francesca Santin sono state protagoniste oggi a Roma, alla Camera dei Deputati, invitate dal presidente Lorenzo Fontana come testimonial in occasione della Giornata internazionale delle Famiglie, che si celebra il 15 maggio.

Con i genitori e l'associazione La Bottega dei Talenti, da loro fondata, hanno partecipato questa mattina alla Camera di un evento dal titolo «Assieme si vince»: un'occasione di fare il punto sui tanti progetti di inclusione realizzati sinora dalle ragazze nelle scuole, nei circoli sportivi e non solo, e che ora si stanno allargando a macchia d'olio in tutta Italia.

Per un primo bilancio di un’attività che le ha viste fondare due anni fa, insieme a mamma Stefania e a papà Sergio, l’associazione La Bottega dei Talenti, con cui hanno girato la provincia (e ora anche l’Italia) per incontrare i giovani e trasmettere il messaggio che sta loro così a cuore: «Volevamo divulgare il bene prezioso della diversità, condividendo con gli altri ciò che noi come genitori abbiamo avuto la fortuna di imparare da Caterina e Francesca», racconta papà Sergio Santin, presidente dell’associazione. «Ognuno di noi, qualsiasi sia il colore della sua pelle, il suo ceto sociale, la sua condizione psicofisica, ha due giorni importanti nella vita: quello in cui siamo nati e quello in cui capiamo il perché. Quello è il nostro talento, mettiamolo al servizio degli altri».

«La famiglia è il luogo in cui si apprendono i valori della solidarietà, dell'uguaglianza e del rispetto, che sono alla base della convivenza civile», afferma Fontana. «Sull’istituzione familiare pesano anche molti compiti di assistenza e di cura - a volte molto gravosi - soprattutto nei confronti dei suoi componenti più fragili. La giornata che oggi celebriamo ci invita, dunque, a riflettere sulle sfide e sulle difficoltà quotidiane che le famiglie si trovano ad affrontare. E a raccogliere la testimonianza di una storia familiare coraggiosa e di grande ispirazione per tutti noi. Ritengo che la famiglia debba essere al centro dell’attenzione costante delle Istituzioni».

Le due gemelle non possono parlare, una grave disabilità dalla nascita non consente loro di camminare, possono esprimersi solo attraverso il movimento degli occhi. Ma questo non ha impedito di realizzare progetti di danza e sport. «Non servono parole o gesti eclatanti per cambiare il mondo», il loro motto.

Leggi anche
Caterina e Francesca «portabandiera» veronesi agli Internazionali di Tennis: «Assieme si vince»

 

Suggerimenti