<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Cresce il numero degli anziani soli Emergenza estiva

Anziano solo: il fenomeno è in aumento quest’estate a Legnago
Anziano solo: il fenomeno è in aumento quest’estate a Legnago
Anziano solo: il fenomeno è in aumento quest’estate a Legnago
Anziano solo: il fenomeno è in aumento quest’estate a Legnago

Non sono solo le temperature ad aumentare ogni giorno di più in questo caldo mese di agosto, ma anche, complici le ferie di figli e altri familiari, il numero degli anziani rimasti da soli in città. I Servizi sociali del Comune di Legnago hanno infatti stimato che in questo periodo, di sicuro il più difficile dell’anno sotto molteplici aspetti, sono circa il 30 per cento in più le persone anziane da aiutare rispetto a coloro che vivono già in solitudine durante gli altri 11 mesi dell’anno. In questi giorni e fino almeno a Ferragosto, pur avendo la fortuna di avere familiari – per lo più figli e nipoti – molti si ritrovano senza un’assistenza continuativa o privi di qualcuno che offra un po’ del suo tempo per accompagnarli e supportarli anche nelle piccole necessità quotidiane: andare a fare la spesa, sottoporsi ad una visita medica o più semplicemente garantire loro un po’ di compagnia. A venir meno in questo mese è appunto l’aiuto di persone di famiglia che in alcuni casi si allontanano da casa anche per due o tre settimane per godersi le sospirate ferie. Non prima però di aver cercato soluzioni tampone, rivolgendosi in più di qualche caso proprio ai Servizi sociali. E non solo per individuare l’aiuto migliore, ma anche per avere un costante controllo su come l’anziano viene seguito nel caso gli venga affidata temporaneamente una badante. Pur non trattandosi di una vera e propria emergenza, in realtà le problematiche da affrontare restano parecchie. «Anche perché», spiega Elena Zanetti, consigliere comunale con deleghe al Sociale, all’Emergenza abitativa e alla Sicurezza, «esiste una larga fetta di anziani, già soli per il resto dell’anno, che devono naturalmente continuare ad essere seguiti con particolare attenzione. In questi casi attiviamo il servizio di mediazione domiciliare, rivolto principalmente alle persone, magari anche non anziane, che vivono situazioni di disagio. Difficoltà che il caldo e la solitudine ancora più accentuata tendono naturalmente a peggiorare». Ed è la stessa Zanetti che in questi giorni, insieme ad alcuni agenti della polizia municipale, si occupa di monitorare, anche due volte al giorno, le situazioni più complesse e a rischio, tenendo naturalmente monitorati i casi in cui emerga la necessità di ricevere a domicilio un climatizzatore per scongiurare malori in queste giornate torride. «Quasi sempre agiamo preventivamente», prosegue Zanetti, «altre volte invece riceviamo chiamate da vicini di casa o conoscenti, come accaduto qualche giorno fa con una signora che si era sentita male per il caldo e che abbiamo provveduto a portare in ospedale per controlli. A queste situazioni si vanno poi ad aggiungere quelle momentanee di chi ha figli o altri parenti in vacanza. E qui, purtroppo, c’è anche chi non si organizza per tempo e, come è già capitato con sette famiglie, ci chiede di collocare momentaneamente l’anziano in casa di riposo. Una richiesta simile prevede un iter di qualche mese anche perché va inoltrata all’Ulss. É importante, quindi, ricordarsi di presentarla per tempo, tra gennaio e febbraio e non a luglio come purtroppo continuano a fare in molti». «Un valido aiuto per l’emergenza di quest’estate», conclude Zanetti, «è arrivato dalle 25 signore, per il 95 per cento straniere, che sono uscite dal corso per assistenti familiari organizzato nei mesi scorsi dal Comune. Molte di loro sono hanno già trovato un’occupazione». Il senso di solitudine dovuto alle ferie sembra non risparmiare nemmeno gli ospiti della casa di riposo. Nonostante le cure prestate e il refrigerio dei climatizzatori, molti di loro risentono infatti delle mancate visite dei familiari, assenti per le vacanze, che anche in questo agosto sono più che dimezzate. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Elisabetta Papa

Suggerimenti