CHIUDI
CHIUDI

09.07.2019

Undici pensionati al Carlo Anti Lascia anche il preside Pardini

Cordioli, Hvala, Pardini, Zoccatelli, Campi e Sommaruga
Cordioli, Hvala, Pardini, Zoccatelli, Campi e Sommaruga

Lasciano per pensionamento undici figure professionali dell’Istituto Carlo Anti delle quali la maggior parte ha contribuito negli ultimi vent’anni allo sviluppo e al potenziamento della scuola superiore di via Magenta. Sono il preside Claudio Pardini, la vicaria Lauretta Zoccatelli (economia aziendale), i docenti Doriano Cordioli (chimica), Elvio Campi (lettere), Stefania Hvala (lettere), Sergio Seguri (fotografia), Dario Perusi (educazione fisica), Paolo Sommaruga (matematica), Antonella Martini (lingua inglese), Luisa Piubello (segretaria) Patrizia Magalini (amministrativa). Il dirigente Pardini , pisano di origine, era arrivato a Villafranca nel 1996 quando la sede di scuola professionale per il commercio era ancora in via Marconi nello stesso stabile accanto alla media Cavalchini. Nel 2000, con il trasferimento nella zona istruzione in via Magenta, è iniziata una significativa trasformazione con l’aggiunta del grafico pubblicitario diventato poi liceo artistico, dell’istituto industriale e del liceo tecnologico diventato scienze applicate mentre il professionale per il commercio ha assunto la denominazione di servizi commerciali web community (che si occupa del posizionamento delle aziende nel sociale). Pardini è anche membro del comitato olimpico di informatica e del consiglio di amministrazione Confao. Zoccatelli ha svolto le funzioni di vicaria ininterrottamente negli ultimi 23 anni. A lei e al preside Pardini l’amministrazione comunale, nel corso di un ricevimento in municipio. ha conferito una targa ricordo con il ringraziamento «per i lunghi anni dedicati con grande impegno e professionalità al servizio della scuola». «Abbiamo creato una scuola con alcuni indirizzi», commenta Pardini, «e offerto risposte sia alle eccellenze (innovazioni e sperimentazioni) sia alle fasce più deboli. Confido che il gruppo costruito in questi anni continui ad operare nella stessa maniera». Doriano Cordioli da pensionato è ancora impegnato. Dopo aver scritto due libri interattivi di chimica per studenti, sta sviluppando un nuovo volume con una importate casa editrice di Milano che sarà proposto alle scuole in Italia per l’anno scolastico 2020/2021. E ricorda «Ho avuto grandi soddisfazioni anche quando insegnavo al liceo scientifico tecnologico con ottimi piazzamenti dei ragazzi ai giochi della chimica. Ho cercato di mettere a frutto l’esperienza scolastica di insegnamento accumulata in una vita, ho preferito plasmare ed aiutare gli esseri umani che la semplice materia. Per me, nella vita di insegnante ci si accorge che all’inizio si insegna tutto, a metà quello che si ricorda, verso la fine quello che serve». •

Carlo Rigoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1