CHIUDI
CHIUDI

16.07.2019

Nuovi spogliatoi di calcio, basta docce fredde

Una partita di calcio tra giovani giocata sul campo dello stadio di Villafranca
Una partita di calcio tra giovani giocata sul campo dello stadio di Villafranca

Docce calde per tutti il prossimo inverno. È una promessa che il Comune fa ai 400 giovani calciatori dell’Asd Villafranca, bambini e ragazzi, che da due anni terminano gli allenamenti con una bella doccia fredda perché la caldaia degli spogliatoi non funziona bene. Non solo. Gli atleti si cambiano in spogliatoi angusti e datati (risalgono al 1987) e non ci stanno più. Un esempio: 40 bambini usano uno spogliatoio da 15. La situazione è nota da tempo perché da almeno un decennio il calcio villafranchese vive un’epoca di fulgore: dal 2008 l’Asd è passata da una settantina di tesserati ai 400 di oggi. Bambini, ragazzini e ragazzi, provenienti da tutta la provincia, seguiti da 40 allenatori. E servono strutture: dai campi di calcio (talvolta si usano quelli dei paesi vicini) agli spogliatoi. Questi ultimi sono la prima urgenza: «Girando per il campionato nazionale possiamo dire che come campo e tribune non siamo secondi a nessuno, ma i nostri spogliatoi sono i più brutti», spiega il direttore generale dell’Asd, Mauro Cannoletta. Tempo fa sono valsi anche una multa da parte della terna arbitrale. «Gli spogliatoi sono fatiscenti perché hanno 30 anni e non rispondono ai requisiti di oggi. Sono tutti vecchi e vanno rinnovati. Servono anche per i ragazzi dell’atletica leggera che si cambiano sulle piste. Per le docce abbiamo usato quelli del tamburello o del tennis. Quest’anno abbiamo posto, nostro malgrado, il numero chiuso alle iscrizioni dei piccoli perché mancano gli spazi negli spogliatoi. Non ne prendiamo più di trenta». La situazione è avvertita non solo dagli sportivi, ma anche dai genitori che reclamano per i figli strutture più adeguate al punto che, durante la festa dello sport, il mese scorso, all’annuncio del sindaco Roberto Dall’Oca e degli assessori Luca Zamperini, allo sport, e Francesco Arduini, ai lavori pubblici, che sarebbero state rifatte le docce, si è levato un boato di approvazione dal pubblico. Ora qualcosa si muove. La giunta comunale ha approvato un progetto esecutivo per il rifacimento degli impianti tecnologici per 61mila euro. Il documento è stato redatto per chiedere in Regione un finanziamento. Nel frattempo è stato assegnato l’incarico, per circa 25mila euro, per la progettazione del piano di ristrutturazione e ampliamento degli spogliatoi. Ai lavori si procederà per stralci e la priorità sarà data agli spogliatoi per gli ospiti che saranno pronti per settembre per una spesa di circa 90mila euro. Saranno rifatti anche i bagni per il pubblico e si procederà con l’impianto termico. «Ringraziamo questa nuova amministrazione che ha finalmente ascoltato le nostre richieste», conclude Cannoletta. L’intervento di rifacimento e ampliamento di tutto il complesso degli spogliatoi costerà oltre 150mila euro e si procederà a stralci. «La priorità indicataci dalla società era quella degli spogliatoi per gli ospiti per i quali stiamo già provvedendo ricavando anche nuovi spazi tra uno spogliatoio e l’altro a servizio della Asd», spiega Zamperini. «In parallelo procederemo con i bagni per il pubblico e con la centrale termica. Quest’ultimo intervento risolverà il problema delle docce. L’anno scorso, per questo, abbiamo sistemato lo spogliatoio dell’ex San Giorgio di hockey mettendolo a disposizione dei calciatori». Gli spogliatoi degli atleti dovranno, invece, attendere. «Purtroppo dobbiamo lavorare da giugno a settembre perché durante la stagione agonistica creeremmo disagi. Dovremo anche capire le disponibilità a bilancio e le tempistiche dei lavori», conclude Zamperini. Villafranca negli ultimi cinque anni è diventata un punto di riferimento per questo sport, dai primi calci alla serie D. Ci sono ragazzini che arrivano da Grezzana, Bovolone e Nogara. Tre pulmini tutte le settimane passano per Pescantina e per Isola della Scala per portare agli impianti sportivi di via Porta gli atleti. Con i più piccoli l’Asd partecipa ai campionati provinciali, a quelli regionali dei Giovanissimi e allievi è sempre ai primi quattro posti. •

Maria Vittoria Adami
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1