CHIUDI
CHIUDI

11.02.2020

Muore in casa
Ritrovato dopo
oltre due settimane

Il luogo dove abitava l'uomo (foto Pecora)
Il luogo dove abitava l'uomo (foto Pecora)

Era riverso a terra nella sua cucina in avanzato stato di decomposizione. Si chiamava Mark Stephen Towers, 62 anni, di origine inglese, e viveva a Villafranca da una ventina d’anni. Nel suo appartamento in via Isonzo al civico 18, Towers, era morto da almeno un paio di settimane. Se non di più.

 

Deceduto probabilmente per un malore improvviso, nella sua solitudine, non era riuscito ad avvisare nessuno. E nessuno, fino a l’altro ieri, si era accorto di quanto fosse successo chissà quanti giorni prima. Almeno sino a quando l’odore dall’appartamento dove l’inglese viveva in affitto è diventato insostenibile. Intorno alle 16 di domenica scorsa sono stati i carabinieri di Villafranca, avvisati dai vicini di casa, a scoprire la tragedia silenziosa.

 Di lui si sa poco. Faceva il professore e dava lezioni private. Adesso, però, si cercano i parenti, o almeno degli amici o conoscenti. 

 

L'approfondimento sul giornale in edicola

 

 

L'ARENA DEL MATTINO - 11 FEBBRAIO

Nicolò Vincenzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie