CHIUDI
CHIUDI

21.12.2019

Mille Miglia al Castello La Bra aspetterà il 2021

La mitica Mille miglia, quest’anno passaggio al Castello
La mitica Mille miglia, quest’anno passaggio al Castello

Villafranca sarà la cornice della Mille Miglia del 2020. Il 13 maggio 2020 più di 500 auto d’epoca, da tutto il mondo, transiteranno all’interno del Castello Scaligero. Arriveranno anche più di 100 Ferrari di tutte le epoche e delle collezioni più esclusive. Un servizio d’ordine di massima sicurezza farà da scudo al museo miliardario in movimento che ogni anno richiama auto stellate, principi, piloti di calibro mondiale, attori e star disposti a viaggiare per 1600 chilometri a bordo di auto ottuagenarie pur di guadagnarsi visibilità. Lo straordinario happening, sfuggito ancora una volta a piazza Bra dove forse tornerà nel 2021, è frutto dell’intesa fra l’Automobile Club Verona e il Comune di Villafranca. La Freccia Rossa, così gli appassionati chiamano la Mille Miglia per via del simbolo che, dal 1927 al 1957, segnava la via da percorrere nelle mitiche edizioni di velocità, quelle vere, passerà il pomeriggio del 13 maggio, poco dopo la partenza da Brescia. Dopo Desenzano e Sirmione, nel bresciano, il corteo passerà da Peschiera, primo comune veronese attraversato dai bolidi. Ieri l’annuncio in municipio con Riccardo Cuomo, direttore dell’Automobile Club Verona e il sindaco di Villafranca Roberto Luca Dall’Oca e l’assessore allo Sport Luca Zamperini. La festosa carovana farà omaggio alla cittadina del Museo dell’automobile inaugurato nel 2000 da Luciano Nicolis, vera eccellenza europea con riconoscimenti internazionali. L’Automobile Club Verona allestirà, nel Castello, il «passaggio vip»: i concorrenti dovranno transitare per uno dei controlli a timbro obbligatori, mentre in un’area limitata si potrà seguire il passaggio in salottini glamour, con rinfreschi e commento tecnico dal vivo. «Sarà occasione unica per godere un luogo tanto scenografico come il Castello Scaligero», ha detto il presidente dell’Automobile Club Adriano Baso, «e per questo abbiamo definito con 1000 Miglia Srl il passaggio da Villafranca e continuiamo a lavorare per riportare nelle prossime edizioni la Freccia Rossa a Verona». Intanto il Club ringrazia per «la collaborazione, la passione e la competenza l’amministrazione comunale di Villafranca che la prossima primavera renderà possibile un evento dal sapore unico e spettacolare». La tessitura organizzativa è stata lunga. «Il dialogo con il Comune è iniziato molti mesi fa», ha precisato Cuomo, «da una parte c’era il Comune di Villafranca che voleva promuovere eventi automobilistici di prestigio, dall’altra la società 1000 Miglia Srl che cercava una location alternativa al Parco Sigurtà. La scenografia del Castello di Villafranca ha colpito tutti favorevolmente e la collaborazione con il Museo Nicolis sarà molto importante anche in questa occasione perché il Museo sarà parte attiva nella realizzazione dell’iniziativa». Contento anche il sindaco Dall’Oca: «Non speravo che per valorizzare il nostro territorio saremmo partiti subito con la 1000 Miglia. Sarà un grande onore per la nostra città dei Motori». •

Danilo Castellarin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie