CHIUDI
CHIUDI

06.07.2019

Il Terzo Stormo vola alla Pace di Villafranca

Rievocazione storica della «Pace di Villafranca»
Rievocazione storica della «Pace di Villafranca»

Villafranca è pronta per tornare indietro nel tempo. La città, da giovedì 11 luglio e fino a domenica 14, ospiterà diversi appuntamenti per celebrare il 160° anniversario della Pace di Villafranca. Al centro delle rievocazioni, il tavolo di palazzo Bottagisio attorno al quale, nel 1859, si riunirono l’imperatore Francesco Giuseppe d’Austria e Napoleone III. Alla rievocazione storica, poi, si uniranno anche i festeggiamenti per il 20° anniversario della riorganizzazione del Terzo stormo. Per l’occasione, la Fanfara della Prima regione aerea dell’aeronautica militare si esibirà in un concerto aperto a tutti. Il primo appuntamento sarà giovedì 11, alle 19, quando nello storico caffè Fantoni ci sarà l’inaugurazione dei festeggiamenti e un primo inquadramento storico degli eventi che segnarono Villafranca. Venerdì, alle 21, nel cortile di palazzo Bottagisio, la compagnia teatrale Gotturni porterà in scena lo spettacolo tratto dal libro Cuore, «I ragazzi del risorgimento». Il concerto della Fanfara invece si terrà domenica al castello, sempre alle 21. Durante i quattro giorni di rievocazioni storiche rimarrà quindi aperto al pubblico palazzo Bottagisio. La mostra storica sarà accessibile giovedì dalle 19.30 alle 23; venerdì dalle 16 alle 23; sabato dalle 10 alle 13 e poi dalle 15 alle 23 e infine domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Inoltre verranno organizzate visite guidate gratuite. Al piano terra del palazzo, l’associazione «Cultura e Rievocazioni Imperi» proporrà sei rappresentazioni che permetteranno ai visitatori di rivivere i momenti storici più significativi. Gli allestimenti tematici saranno: l’occupazione asburgica e il Quadrilatero; i fatti che hanno preceduto lo scoppio della seconda guerra d’indipendenza; la battaglia di Solferino; l’armistizio; la nuova guerra del 1866 e, nel cortile del palazzo, si potrà visitare da vicino un accampamento militare dell’epoca. «L’idea di abbinare i due anniversari nasce dallo stretto rapporto che c’è fra il territorio e l’aeronautica», il commento del sindaco Roberto Dall’Oca. «Sarà bello concludere la manifestazione insieme», spiega invece il comandante del Terzo stormo, il colonnello Francesco De Simone. «La Fanfara, che si è esibita nei più importanti teatri italiani, suonerà tanti pezzi di repertorio, facendo anche alcuni riferimenti proprio a quelli rinascimentali», conclude De Simone. •

N.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1