CHIUDI
CHIUDI

15.08.2019

Cavalchini Moro pronte per aprire al Medi

Infissi e pavimenti nuovi, al posto del giallo sulle pareti ci sarà il tortora   FOTO PECORAQui sta per essere installato l’ascensore
Infissi e pavimenti nuovi, al posto del giallo sulle pareti ci sarà il tortora FOTO PECORAQui sta per essere installato l’ascensore

Tutto pronto, o quasi, alle Cavalchini Moro di Villafranca. Il secondo piano delle scuole medie di via Marconi da settembre ospiterà cinque classi del liceo Medi, sovraffollato. I tempi per la conclusione dei lavori verranno rispettati. Solo piccoli rallentamenti dovuti a ferragosto, ma il cantiere si chiuderà entro fine mese, primi di settembre al massimo. Di sicuro tutto sarà perfetto per la campanella dell’11 settembre. Nei prossimi giorni si dovrà completare l’installazione dell’ascensore montato all’esterno dell’edificio, che garantirà l’accesso a chi è impossibilitato a fare le scale. Condurrà direttamente al secondo piano e alla palestra. È questa infatti l’unica parte delle scuole che verrà utilizzata sia dagli studenti del liceo che dagli alunni delle Cavalchini. Sono invece ultimati i lavori ai pavimenti, rifatti, sistemati anche i serramenti, le tapparelle e gli impianti di riscaldamento e raffreddamento. Cambierà anche la tinteggiatura. Via il giallo che oggi ricopre le pareti per lasciar posto a un più tenue grigio tortora. In totale saranno cinque le classi ospitate nella nuova sede, dotata di due bagni e di una sala professori dove si svolgeranno riunioni e scrutini. Martedì si è svolto un ulteriore sopralluogo alla presenza di Luigi Fiorato dell’ufficio istruzione della Provincia - che ha dato l’ok e constatato il buon prosieguo dei lavori - di Anna Serpelloni dell’ufficio comunale, assieme al sindaco Roberto Dall’Oca e al vicesindaco Francesco Arduini. Sarà a carico della Provincia, proprietaria degli istituti superiori, l’arredo delle aule. Il Comune per l’adeguamento del piano, da anni inutilizzato, ha speso quasi centomila euro. In via Marconi ci sarà un ingresso separato per gli studenti del Medi, che dovranno utilizzare il cancello davanti a via Cesare Marchi. Previsti anche un cortile dedicato ai liceali e una piccola area ristoro. Gli alunni delle scuole medie utilizzeranno il solito ingresso qualche metro più avanti. I nuovi spazi alle Cavalchini Moro per gli studenti del Medi, individuati qualche mese fa dal sindaco Dall’Oca grazie a un sondaggio sugli immobili inutilizzati del Comune, hanno consentito di evitare il blocco delle iscrizioni al liceo. «Abbiamo mantenuto fede agli impegni presi», commenta Dall’Oca, «ci sono gli spazi per la crescita dei licei, questa è la cosa più importante». Rimane ancora aperto il capitolo per il campus delle scuole superiori. La volontà dell’amministrazione resta quella di cedere alla Provincia l’immobile, oggi di proprietà del Comune, delle elementari Dante Alighieri. Qui l’investimento è molto più grande e di portata ben più ampia: si parla di un investimento che si aggira intorno ai cinque milioni, per realizzare un centro studi nel cuore di Villafranca. Oltre all’immobile delle Dante Alighieri, il progetto ingloba il giardino e il parco in via Magenta, agevolando l’acquisto dell’area del tiro a segno – che è area del demanio - per la quale oggi il Comune paga un affitto. Si verrebbe quindi a realizzare un’unica zona che comprende i vicini istituti Medi, Anti e Bolisani. «Dobbiamo discutere con la Provincia per arrivare alla realizzazione del campus che tutti auspichiamo», sottolinea il sindaco. Anche in questo senso, specifica Dall’Oca, ci sono novità: «La Provincia ha inserito nel dup (documento unico di programmazione, ndr) la possibilità di acquisire le scuole per il campus. Ora la discussione in Provincia rimane su come impegnare i 30 milioni di avanzo. Bisogna anche capire qual è la crescita di Villafranca in termini di studenti per fare un investimento adeguato». Oggi dalla materna alle superiori gli studenti iscritti sono 7.137. Di questi, poco meno di tremila frequentano licei, istituti tecnici e professionali. E sono in costante aumento. •

Nicolò Vincenzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1