CHIUDI
CHIUDI

17.08.2019

Caso Grezzanella «La Regione indichi i tempi»

Anna Maria Bigon
Anna Maria Bigon

La consigliera regionale del Pd, Anna Maria Bigon, di Povegliano, ha depositato una mozione in consiglio a Venezia, con la collega Orietta Salemi, per impegnare l’esecutivo del Veneto «a garantire, di concerto con l’Anas, tempi celeri e certi per la realizzazione della strada Grezzanella», la circonvallazione di Villafranca. L’iter di costruzione della strada, in variante alla regionale 62 della Cisa, sarebbe stato sbloccato dal passaggio ad Anas della strada. Ma, in attesa che il percorso romano sia definito ufficialmente nella Gazzetta ufficiale, Bigon chiede alla politica lagunare di attivarsi: «Il territorio attende la realizzazione della variante da più di trent’anni», spiega Bigon che quasi una decina di anni fa, come sindaco di Povegliano, aveva posato la prima pietra del primo stralcio dell’opera insieme all’allora sindaco di Villafranca Mario Faccioli. «La Grezzanella è strategica per lo sviluppo del territorio veronese e utile per eliminare il traffico pesante da Villafranca e conseguentemente i livelli di inquinamento acustico e atmosferico». Ora la strada è stata costruita per metà. Se ne attende il completamento, perché così com’è è inutile. Bigon, nel testo della mozione per la Giunta regionale, ricorda anche che ad aprile aveva fatto ufficiale richiesta all’assessore ai Lavori pubblici Elisa De Berti di un aggiornamento per sapere a che punto fosse la trattativa con l’Anas ovvero con il passaggio della Grezzanella alla gestione della società nazionale, così che sia proprio quest’ultima a ultimare la strada strategica. «Abbiamo chiesto se l’Anas ha dato riscontro alla richiesta di finanziamento della Regione e quali iniziative intende intraprendere per accelerare le procedure. Ma all’interrogazione non è ancora stata data risposta. Noi vogliamo ora tempi certi e celeri», dicono le consigliere Bigon e Salemi. •

M.V.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1