CHIUDI
CHIUDI

07.07.2019

Camera di commercio in vacanza, proteste

L’assessore Riccardo MaraiaL’ufficio della Camera di commercio in municipio a Villafranca rimarrà chiuso tutta l’estate   FOTO EPCORA
L’assessore Riccardo MaraiaL’ufficio della Camera di commercio in municipio a Villafranca rimarrà chiuso tutta l’estate FOTO EPCORA

L’informazione è stata pubblicata sul sito della Camera di Commercio di Verona il 13 giugno. Poi il cartello è stato appeso alla porta dell’ufficio distaccato, del municipio di Villafranca. «Dal primo luglio al 13 settembre le sedi decentrate di Legnago, San Bonifacio e Villafranca saranno chiuse. Per qualsiasi richiesta, è possibile rivolgersi alla sede centrale di Verona». Unica deroga, a Legnago, dove giovedì 11 e lunedì 29 luglio si apre per le erogazioni dei soli servizi di firma digitale e spid. L’avviso, dato per tempo, non è comunque bastato a placare le rimostranze. Diversi piccoli imprenditori del Villafranchese, infatti, già lunedì e giovedì, i due giorni di apertura canonica, si sono presentati al secondo piano del municipio, in corso Garibaldi, per poter fruire dello sportello senza dover raggiungere Verona. Ma hanno trovato chiuso. Dopo aver telefonato alla sede cittadina di corso Porta Nuova per fissare appuntamenti, hanno ottenuto disponibilità di certo non immediate: c’è chi parla anche di un mese di attesa. Tra gli amministratori monta il malumore. Proprio ieri si è parlato della questione in Giunta. «Dall’ottobre 2015 la Camera di Commercio ha chiuso la sua sede staccata di via Angelo Messedaglia. Per non lasciare le imprese del territorio prive di un punto di riferimento importante, il Comune ha messo a disposizione uno spazio a titolo gratuito e si sobbarca anche i costi di diverse utenze. Scelta che, tra l’altro, crea un pericoloso precedente perché d’ora in avanti qualsiasi ente pubblico può reclamare lo stesso trattamento, pena l’abbandono del territorio. Ma evidentemente non basta», spiega l’assessore Riccardo Maraia con delega a Commercio, Bilancio e Tributi, che ha seguito la vicenda fin dalla scorsa legislatura. La convezione tra i due enti pubblici scade l’anno prossimo. «Inutile raccontarci che si può risolvere sempre tutto ricorrendo al digitale. Alle volte agli imprenditori servono il contatto personale e la consulenza diretta», afferma. «Abbiamo già inviato all’ente camerale una richiesta di ripristino del servizio, il più tempestivo possibile. Vista la collaborazione che abbiamo sempre offerto, avremmo gradito condividere e non subire la decisione della sospensione fino a metà settembre», commenta il sindaco, Roberto dall’Oca. «Ci viene riferito che la decisione è stata dettata da esigenze di risparmio. Da parte nostra è sempre stato fatto tutto il possibile per assicurare alle imprese un punto di riferimento, siamo favorevoli anche a procedere al rinnovo della convenzione tra un anno, continuando a offrire una casa alla Camera di Commercio, ma riteniamo utile ridurre i tempi di chiusura dello sportello», conclude. La Camera di Commercio replica che non c’erano alternative. «Le carenze di personale non avrebbero consentito di erogare regolarmente i servizi, resi in questi mesi dalla sede centrale», fa presente il dirigente del Registro delle Imprese, Pietro Scola. «Preciso comunque che, a seguito del processo di telematizzazione della pubblica amministrazione e delle aziende, la quasi totalità dei servizi sono resi a distanza, senza bisogno di recarsi fisicamente agli sportelli. Purtroppo, fa eccezione l’attività di bollatura e vidimazione di libri e registri, in particolare dei registri di carico e scarico e dei formulari per il trasporto dei rifiuti, che è rimasta cartacea anche per la mancata implementazione delle procedure di tracciabilità digitale», ammette. «Su questo capitolo, oltretutto, si è registrato ultimamente un forte incremento del carico di lavoro». «Ci stiamo organizzando per potenziare il servizio in sede centrale. Per la vidimazione dei registri di carico e scarico e dei formulari di identificazione dei rifiuti ci si può ad ogni modo rivolgere anche alle sedi dell’Agenzia delle Entrate», segnala. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Valeria Zanetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1