CHIUDI
CHIUDI

03.07.2019

Ritorna il medico di base a Isolalta

Medico di base, entro il mese riaprirà l’ambulatorio di Isolalta
Medico di base, entro il mese riaprirà l’ambulatorio di Isolalta

Dopo cinque anni di attesa, i cittadini di Isolalta di Vigasio riavranno un medico nella frazione. Entro questo mese, infatti, l’ambulatorio nel centro di Isolalta, a lato della chiesa, riaprirà con regolarità. Una novità possibile grazie alla disponibilità della dottoressa che già presta servizio come medico di base nell’altra frazione di Vigasio, Forette, e alla volontà dell’amministrazione comunale di favorire il riavvio di un servizio che era particolarmente atteso dalla popolazione. La vicenda dell’ambulatorio medico di Isolalta è, d’altro canto, legata per più di un verso a quella dello spazio medico di Forette. Ad Isolalta, che conta poco meno di 1000 abitanti, il medico titolare ha preferito andare ad esercitare in un centro più popoloso già nel 2014, trasferendosi nel capoluogo. A Forette, dove i residenti sono circa 1500, un’analoga situazione si è verificata nel novembre del 2017. Fu in quel periodo che la dottoressa che vi esercitava la propria professione da 17 anni decise di andare ad aprire il proprio ambulatorio ad Isola della Scala. «Proprio a seguito di questo passaggio, abbiamo deciso di intervenire con l’obiettivo di risolvere entrambe queste situazioni», spiega il sindaco Eddi Tosi. Nel gennaio del 2018, quindi, l’Ulss ha avviato una procedura di selezione d’urgenza per individuare, pur in via provvisoria, il nuovo medico di Forette. Dopo un primo tentativo andato deserto, nel maggio successivo è finalmente arrivata la designazione della dottoressa Margherita Caldana. Dottoressa che qualche mese dopo ha partecipato al bando di concorso, arrivando ad ottenere la designazione definitiva. Un fatto che è stato accolto con grande soddisfazione dai residenti. Il fatto di rivedere aperto l’ambulatorio nel centro della frazione ha infatti portato sicurezza ai residenti che, per riavere un medico attivo nella frazione, avevano anche indetto una petizione che ottenne centinaia di sottoscrizioni in poche ore. «Oltre a far presente le esigenze manifestate dalla popolazione alla direzione dell’Ulss 9, come Comune abbiamo manifestato la volontà di concedere a titolo gratuito la disponibilità dell’ambulatorio al nuovo medico», racconta Tosi. «Da subito abbiamo chiesto alla dottoressa Caldana se fosse disponibile ad aprire l’ambulatorio anche ad Isolalta. Eravamo ben consci del fatto che, considerata la lontananza di qualche chilometro di questa frazione sia dal capoluogo che da Forette, l’opportunità di avere un medico era importante», aggiunge. Così, ottenuta la disponibilità della dottoressa ad essere presente in entrambi gli ambulatori, dividendo il proprio orario di visite, ed una volta effettuati tutti i passaggi burocratici del caso, si è arrivati a formalizzare la riapertura, dopo cinque anni, dell’ambulatorio. «Questa settimana è prevista la firma della convenzione, mentre l’avvio alle visite è previsto entro fine mese», sottolinea il sindaco. L’ambulatorio, secondo quanto è stato deliberato in questi giorni dalla Giunta comunale, verrà concesso in uso alla dottoressa al prezzo simbolico di 100 euro l’anno. «La cosa importante è che finalmente tornerà disponibile un servizio che va a vantaggio soprattutto delle fasce più deboli della popolazione e di coloro che hanno difficoltà a spostarsi autonomamente», conclude il primo cittadino. •

Luca Fiorin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1