CHIUDI
CHIUDI

22.05.2019

Ottocento spettatori al confronto tra candidati

Straordinaria partecipazione lunedì sera al teatro Smeraldo: c’erano oltre 700 persone al confronto tra i tre candidati a sindaco Enrico Bertuzzi, Uniti per Valeggio, Alessandro Gardoni, Valeggio in Comune, e Vania Valbusa, Valeggio domani. L’incontro è stato organizzato dalla parrocchia e dal gruppo L’Alveare ed è stato trasmesso in diretta su Facebook. Da un’indagine svolta nel mondo giovanile, sono emersi domande sulla realizzazione del polo scolastico unico, su quale sviluppo turistico intraprendere e su come sostenere le spese, sulle infiltrazioni mafiose e sui giovani. La serata condotta da Roberto Zoppi, ex caporedattore di Telepace, s’è svolta in un clima di sostanziale fair play, anche se non sono mancati i distinguo da parte dell’uno o dell’altro candidato. Sul polo scolastico Vania Valbusa, che esprime la continuità con l’amministrazione uscente, ha riaffermato la scelta di realizzare un polo scolastico unico e un «campus che permetta di avere varie attività, dalla scuola a quelle sportive, con una scuola villaggio moderna e funzionale». Diversa la visuale di Alessandro Gardoni che, pur sostenendo la necessità di una scuola nuova, moderna e ecocompatibile, s’è detto «contrario a una struttura sovradimensionata che impegnerebbe i bilanci comunali con 12 milioni di euro». Per Enrico Bertuzzi che ha rivendicato «di aver raccolto le firme per fermare il polo unico che altrimenti sarebbe già stato avviato», si tratterebbe invece di riqualificare le scuole esistenti (primaria e secondaria), ampliando quella di una frazione. Sul turismo i candidati hanno affermato di voler privilegiare un turismo green e sostenibile. Diverse le ricette per sostenere i costi. Per Bertuzzi va ribadito il «no al partenariato e la politica degli interventi mirati e del risparmio», per Vania Valbusa, che ha negato di voler vendere immobili comunali, il ricorso a fondi statali ed europei, cui Gardoni aggiungeva la collaborazione col privato. Al termine, tutti e tre i candidati hanno firmato l’impegno di realizzare una consulta dei giovani.

A.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1