Un’opera per dire no al razzismo

Domani alle 18, nuovo monumento in piazza Risorgimento. Sarà alto più di tre metri: l’acciaio nero abbraccerà quello bianco nel segno della tolleranza contro ogni forma di razzismo. L’evento, poi, proseguirà alle 19,30 al castello con il dibattito fra giornalisti e esperti del mondo di moda, sport e arte. La giornata si inserisce nel progetto La moda veste la pace e Villafranca ne sarà ambasciatrice per i prossimi cinque anni. Statue uguali a quella che verrà installata domani verranno posizionate ogni anno in altre città. La prima sarà Londra: «Anche lì», hanno spiegato ieri Nicola Paparusso e Marietou Dione, vertici di African Fashion Gate, associazione che organizza la manifestazione, «ci sarà un po’ di Villafranca». In miniatura l’opera di Daniele Basso verrà sistemata nei corridoi del Parlamento europeo. A Villafranca arriverà il primo ministro senegalese Mohammed Dionne. Il monumento verrà installato in ricordo di Vasile Todirean, ucciso nel luglio del 2019. Il progetto, promosso dal sindaco Roberto Dall’Oca, è appoggiato dagli assessori Anna Lisa Tiberio, Riccardo Maraia, e Nicola Terilli.

N.V.