CHIUDI
CHIUDI

02.07.2020 Tags: Vigasio

Torna la febbre elezioni Due liste sicure alle urne

Eddi TosiCesare NicolisLo spoglio delle schede delle precedenti elezioni a Vigasio
Eddi TosiCesare NicolisLo spoglio delle schede delle precedenti elezioni a Vigasio

Ripartono i movimenti in vista delle elezioni amministrative di Vigasio. Le amministrative per rinnovare il consiglio comunale e il sindaco dovrebbero svolgersi a settembre, anche se su questo decisioni messe nero su bianco ancora non ce ne sono, in seguito alla proroga imposta dall'emergenza Covid-19. Il voto era previsto a primavera, ma è slittato. Dopo un avvio d'anno che era stato contrassegnato da un lavorio sempre più intenso delle varie forze politiche - a febbraio, infatti, incontri ed assemblee avevano iniziato a ripetersi a cadenze sempre più ravvicinate. Poi, c’è stata l’impossibilità di organizzare confronti in presenza e così per mesi nel congelatore è finita ogni attività. D'altronde, nel periodo del lockdown c'era ben altro a cui pensare. «Adesso è tornato il tempo di rimetterci in marcia, partendo da quanto avevamo già consolidato», dice Cesare Nicolis, il segretario della sezione locale del Partito Democratico, il quale ha convocato un incontro della nascente lista di centro-sinistra. «In realtà si tratterà di una formazione civica e, quindi, aperta a tutti», precisa Nicolis che poi, rimarca: «Una lista verrà comunque sicuramente presentata». Lo stesso segretario democratico, d'altro canto, si butta avanti, affermando che si è già arrivati a costruire un'ossatura della formazione destinata a scendere in campo, sia per quanto riguarda il programma che per quello che concerne i nomi da proporre agli elettori. «Prima della sospensione per la pandemia eravamo già arrivati a buon punto e da lì ripartiremo, vagliando anche la già delineata rosa ristretta di nomi fra i quali va deciso il candidato sindaco», sottolinea. Non c'è una data ufficiale di ripresa delle attività preelettorali, invece, per quanto riguarda il centro-destra. Va detto, però, che qui i giochi sono per la maggior parte fatti. Per prima cosa c'è già un candidato sindaco condiviso da tutti, si tratta del primo cittadino uscente Eddi Tosi, e, poi, è già previsto che la lista verrà sostenuta da tutte le forze dell'area politica di cui sarà espressione. La coalizione, quindi, comprenderà tutti i partiti ufficiali, dalla Lega a Fratelli d'Italia e Forza Italia, ma anche il gruppo capeggiato dall'ex-assessore Luigi Guerra, che nella precedente tornata elettorale aveva fatto scelte diverse. Nel 2015, infatti, contro la formazione guidata da Tosi, che alla fine ha vinto di poco, si era formata una coalizione trasversale. «Adesso programmeremo incontri nei quali verrà definito tutto, anche se prima di fare ogni discorso ufficiale è il caso di attendere il decreto che stabilirà la data del voto», anticipa il candidato sindaco. •

Luca Fiorin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie