Stasera la conferenza sui pericoli dei social

«Ragazzi connessi e genitori sconnessi?» è l’argomento della videoconferenza in programma oggi alle 20,30 sulle risorse e i rischi del web e sul ruolo della famiglia e della scuola. Promotore l’assessorato alla famiglia in collaborazione con l’istituto comprensivo Antonio Cesari. «Il tema è attuale e vogliamo offrire l’opportunità a tutti di partecipare online», spiega l’assessore referente Elena Guadagnini che continua: «Spesso i genitori non conoscono il mondo digitale pertanto o non si interessano o ne precludono l’utilizzo ai propri figli credendo di evitare in questo modo rischi e pericoli. In realtà la tecnologia è diventata parte integrante della vita quotidiana e la sua utilità porta benefici in tante attività. Vietarne l’utilizzo a prescindere può solo creare tensioni e incomprensioni. Serve invece educare e aprire un dialogo per comprendere maggiormente quelli che sono gli interessi dei propri figli e cercare insieme delle strategie per evitare situazioni pericolose e gestire quelle difficili». La serata prevede, dopo i saluti iniziali del sindaco Antonello Panuccio e della dirigente scolastica Emanuela Bruno, gli interventi di don Giovanni Fasoli, psicologo clinico ed educatore sociale che tratterà il tema «Perché i ragazzi sono ‘social?’». A seguire la psicologa, sessuologa e psicoterapeuta Giuliana Guadagnini che presenterà «I rischi della Rete: da Omegle a Tik Tok». Concluderà la serata Giulia Comper educatrice, laureata in psicologia clinica e di comunità che approfondirà il tema «Preadolescenti - adolescenti e famiglia adolescente». Moderatrice, l’assessore Elena Guadagnini. Per interventi e domande: 346.6522560 e per partecipare alla videoconferenza connettersi https://meet.google.com/djk-mzhi-hmx.

G.G.