CHIUDI
CHIUDI

20.02.2020

«Così ho superato il problema droga» La lezione alle medie

Giorgia Benusiglio
Giorgia Benusiglio

Dall’esperienza alla formazione. Giorgia Benusiglio, miracolosamente salvata grazie a un trapianto di fegato dopo aver assunto, nel 1999, una piccola quantità di ecstasy, ha trasformato quello che le è capitato in una lezione di vita di cui parlare ai giovani, per sensibilizzarli sui rischi legati all’assunzione di stupefacenti. Domani Giorgia, nata a Milano nel 1982, laureata in Scienze della formazione primaria, incontrerà i ragazzi di seconda e terza media della Anna Frank di Lugagnano. «Da più di 10 anni», spiega nel suo sito, «svolgo un’attività di prevenzione raccontandomi nelle scuole, affinché il mio errore possa evitare quello di qualcun altro, per dare ai giovanissimi quella giusta informazione che io non ho avuto». L’iniziativa nasce dalla collaborazione e dal confronto tra la scuola, attraverso la disponibilità del consiglio di istituto, del corpo docente e della dirigenza, l’amministrazione comunale, le famiglie e le associazioni, attraverso l’appoggio di Afi e del Comitato genitori di Lugagnano «Dal momento in cui ho avuto una seconda opportunità», ha scritto Benusiglio sul suo sito «ho deciso di trasformare la mia esperienza in una lezione di vita. Oggi giro l’Italia per parlare con i ragazzi e far comprendere loro i rischi legati all’assunzione di stupefacenti.. •

F.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie