CHIUDI
CHIUDI

14.12.2019

Rana è il primo ambasciatore del broccoletto nel mondo

Giovanni Rana con il premio e con le ristoratrici che lo hanno consegnato
Giovanni Rana con il premio e con le ristoratrici che lo hanno consegnato

Al broccoletto, il prodotto tipico di Custoza a fianco del noto vino, si aggiunge un nuovo tassello. È il premio Broccoletto di Custoza d’oro, appena istituito e inaugurato giovedì sera. La storia del riconoscimento inizia da Giovanni Rana: il primo a riceverlo. «Ambasciatore nel mondo dei prodotti tipici veronesi», con questa motivazione è stato consegnato il premio al termine della tradizionale cena, a villa Vento, sulle colline di Custoza. La serata, che ha ufficialmente aperto la stagione del broccoletto, è stata accompagnata dalla neve. Evento accolto positivamente dagli addetti ai lavori: il freddo e le temperature rigide, infatti, rendono l’ortaggio ancora più dolce. Alla cena, oltre a Rana, c’erano anche il sindaco di Sommacampagna, Fabrizio Bertolaso, i produttori, l’associazione ristoratori, Pro loco, e diversi giornalisti. «Io conoscevo Custoza solo per il vino, ma questa serata mi ha fatto scoprire anche i broccoli. Il broccoletto di Custoza è dolce e buono: preparato magistralmente da questo ristorante», ha commentato a margine Rana prima di ritirare il premio. E quando gli è stato chiesto se potesse rientrare anche nella sua produzione, col sorriso, ha spiegato: «Se iniziassi a farlo ci sarebbe un problema di rifornimento del prodotto». Senza però escludere di fatto l’ipotesi. Sul premio, invece, ha aggiunto: «Mi rende molto orgoglioso. Essendo anche il primo a riceverlo, sono emozionato. È una serata meravigliosa anche per l’accoglienza dei cittadini di Custoza». A spiegare la scelta di Rana ci ha pensato il giornalista Morello Pecchioli, moderatore dell’evento e promotore del premio: «Siamo qui per valorizzare i prodotti del territorio». Aggiungendo poi: «Rana è un grande ambasciatore. Fa onore alla terra veronese in tutto il mondo». La sagra del broccoletto di Custoza, presidio Slow food dal 2017, inizierà come di consueto il prossimo 3 gennaio. L’inaugurazione dell’evento, organizzato dalla Pro loco e giunto alla sua ventesima edizione, si terrà al centro sociale della frazione dalle 19. Mentre sabato, domenica e lunedì le cucine saranno aperte dalle 12 alle 15 e poi di nuovo alle 19. Giovedì sera, il primo cittadino Bertolaso, ha ribadito: «Questa è una serata importante per la promozione del territorio. Ricordiamo che da Custoza è passata la storia dell’Italia«. «Il vino e broccoletto», ha aggiunto il sindaco, «stanno diventando l’oro del nostro territorio. Noi come amministrazione ci crediamo, investiremo molto insieme ai produttori, ai ristoratori e alla Pro loco per valorizzarli». Filippo Bresaola, coltivatore e presidente dell’associazione produttori broccoletto di Custoza, uno dei promotori per ottenere il presidio Slow food, ha sottolineato: «La produzione darà buoni frutti. Abbiamo già iniziato le vendite, speriamo che il freddo ci voglia bene perché questo non è ancora abbastanza». E poi: «Il grande risultato si raggiunge solo se produttori e ristoratori si uniscono», ha sottolineato richiamando la coesione intorno al mondo del particolare ortaggio. Il premio, un broccoletto dal cuore d’oro, istituito dalle associazioni ristoratori del Custoza, Pro loco, Produttori di Broccoletto e Consorzio di tutela Custoza doc, è stato consegnato all’industriale Giovanni Rana al termine della serata da alcune ristoratrici della zona. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

N.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1