CHIUDI
CHIUDI

18.05.2019

Il Centro del riuso ha una nuova sede

Ubicato dapprima nell’ex casa di riposo in via Pontaron, poi in via dell’Industria nell’ex Impianti Marini di proprietà Merlini, il Centro del riuso festeggia un anno di attività nella sua nuova sede di via del Commercio. Come sottolinea il presidente Sergio Ramponi, «ormai eravamo precari, necessitavamo di una nuova sede. Per questo dobbiamo ringraziare l’amministrazione comunale che ha indetto un bando che ha permesso all’associazione missionaria di prendere in gestione il Centro del riuso e così auspichiamo altrettanta collaborazione in quella nuova». Il Centro, sotto lo slogan Una nuova vita per gli oggetti usati, tira le somme dopo un anno di attività che ha visto i volontari distribuire aiuti per 87.350 euro. Di rilievo, da questa cifre, le somme di euro 7.800 destinata alla solidarietà parrocchiale in aiuto alle famiglie in difficoltà di Sommacampagna; euro 2.400 all’emporio della solidarietà del comprensorio Sona-Lugagnano. Poi, 5.000 euro per la riparazione del tetto della chiesa di Custoza. Rampòoni spiega: «Gli oltre 87.000 euro sono frutto di donazioni liberali, del mercatino nel periodo della fiera di fine agosto e parte dell’attività del centro del Riuso. Ricordo che le donazioni sono detraibili. A distanza di un anno, oggi dalle 9 alle 11,30 i volontari dell’associazione missionaria di Sommacampagna sono lieti di accogliere le persone per illustrare il funzionamento del Centro e le sue finalità. La speciale giornata di oggi non contempla vendita, ma solo un’apertura per conoscere come funziona, le sue attività e visionare il mercatino. Alla fine seguirà un rinfresco». La struttura, è in via del Commercio 28, all’ingresso dell’ex isola ecologica, ed è finalizzata alla raccolta e allo smistamento di oggetti usati ma in buone condizioni, da destinare al riutilizzo. Dal canto suo, il vice presidente Paolo Troiani afferma: «Si propone come uno spazio per raccogliere beni in disuso che che possono essere ancora utilizzati, quali indumenti, scarpe, mobili, giocattoli, materiali elettrici, informatici, elettrodomestici». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.Q.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1