CHIUDI
CHIUDI

23.07.2019

Il parco ora è videosorvegliato

Un’area del parco Ciresola a Mozzecane
Un’area del parco Ciresola a Mozzecane

Il parco comunale di Villa Ciresola è stato dotato di quattro telecamere. Con questa operazione ora è pronto per essere aperto al pubblico cosa che avverrà nei prossimi giorni. «Con l’apertura», afferma il sindaco Mauro Martelli, «si concretizza un’idea che coltivavamo da molto tempo. Le quattro telecamere saranno l’occhio che registrerà tutto ciò che avviene e permetterà di individuare gli eventuali vandali. Il parco sarà aperto da marzo ad ottobre di giorno e la sua apertura sarà affidata a volontari». La prossima apertura al pubblico è stata resa possibile non solo dall’installazione delle telecamere ma anche da una serie di interventi susseguitesi negli anni che hanno visto la messa in sicurezza, il censimento degli alberi e la loro potatura. Sono state studiate le essenze arboree e rilevarne il numero, l’età, lo stato di conservazione ed individuati i necessari interventi. Lo studio era stato completato con la valutazione fitostatica di ogni esemplare, l’analisi visiva e diagnostica strumentale avevano dato impensabili risposte. Complessivamente gli alberi presentano condizioni di salute medio scarse a causa dell’anzianità e di potature errate. Sono state contate 53 piante di 14 specie diverse. Quattro alberi sono stati classificati come «monumentali». L’anno scorso poi si è registrato l’intervento della multinazionale Nutreco che a Mozzecane ha la sua sede italiana e che dedica un giorno lavorativo ogni anno, il Community day, alle comunità per opere di interesse pubblico eseguite da tutto il personale dell’azienda. Per l’occasione è stato creato tra gli altri interventi, al centro della superficie, un parco didattico con la messa a dimora di piante e fiori che creano uno spazio sensoriale inteso come viaggio alla scoperta degli elementi naturali sottoforma di percorso gioco ad indirizzo botanico creato con materiali naturali che stimolano attraverso suoni e profumi i bambini ed i visitatori. Il parco facente parte del complesso Ciresola, acquistato negli anni ‘90 dal Comune, è un luogo appartato e, dopo un breve periodo di apertura al pubblico, era stato chiuso e utilizzato solo episodicamente in estate come teatro all’aperto. Ora l’attesa riapertura.

Vetusto Caliari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1