La città blu dell’autismo compie il suo primo anno

La manifestazione al castello
La manifestazione al castello

Villafranca città blu compie un anno. L’anniversario cade nella giornata mondiale, quella di ieri, per la consapevolezza sull’autismo. E in città continuano le iniziative di sensibilizzazione. Un enorme striscione sulla torre del castello, «Villafranca città blu», è stato sistemato in mattinata. «Quello di oggi (ieri, ndr) è solo un simbolo», ha spiegato Monia Gabaldo, bandiera del progetto villafranchese, medico e madre di tre bambini autistici, «ma per noi è una situazione che noi viviamo quotidianamente». «L’obiettivo», ha aggiunto, «resta quello di sensibilizzare tutta la cittadinanza con la speranza che giornate come questa non siano più necessarie. Vorrà dire che avremo raggiunto il nostro intento». Sono diverse le iniziative portate avanti dagli assessorati villafranchesi. Dai libri che acquisterà la biblioteca, ai percorsi scolastici, l’inclusione nelle attività per giovani fino alla tutela dell’ambiente. Ponendo al centro sempre le persone che rientrano nello spettro autistico. L’assessorato alle politiche sociali, assieme a quello allo sport e politiche giovanili, inoltre, promuoveranno progetti condivisi per creare reti solidali di sostegno per chi vive situazioni di disabilità e fragilità. «Non siamo gelosi della nostra iniziativa», ha commentato il sindaco Roberto Dall’Oca, «per questo abbiamo avuto, nei giorni scorsi, un incontro con il presidente della Provincia, Manuel Scalzotto, per proporlo anche ad altri paesi del veronese». Ieri, però, è stato anche il giorno della consegna delle uova di Pasqua alla casa di riposo Morelli Bugna. Sono state un centinaio quelle donate da Ant con l’iniziativa «Uovo sospeso», durato quasi tutto il mese di marzo. Alla Morelli Bugna i rappresentanti di Ant si sono incontrati con la presidente della casa di riposo, Manuela Tomasi, il sindaco, e gli assessori Nicola Terilli e Claudia Barbera. Le uova erano state raccolte all’Emporio della solidarietà, «Il Tione», struttura che aiuta le famiglie in difficoltà. In totale sono state donate 330 uova. © RIPRODUZIONE RISERVATA

N.V.