CHIUDI
CHIUDI

24.08.2019

Ricco programma per l’Anara Pitanara Ci sarà Carla Fracci

Ai nastri di partenza la sagra dell’Anara Pitanara di Tarmassia. L’evento inizierà il 4 settembre e durerà fino a martedì 10. Nel mezzo ci saranno tanti appuntamenti: dall’enogastronomia alla danza, dalla musica agli eventi culturali del Maravilia Festival a Villa Guarienti Baja. Piatto forte della sagra, giunta quest’anno alla sua tredicesima edizione, saranno le lasagnette con l’anara. L’evento però verrà inaugurato dal concorso La sfoglia d’oro. Qui, cuochi non professionisti verranno giudicati dallo chef stellato Davide Botta che valuterà la regolarità della sfoglia, lo spessore e la qualità dell’impasto. Ogni sera ci sarà musica con orchestre e dj a partire dalle 21, mentre dalle 19,30 saranno attivi gli stand gastronomici e l’area espositori. Il Maravilia Festival avrà come protagonisti anche i ballerini Kledi Kadiu, Simona Atzori e Claudio Coviello. Carla Fracci, invece, venerdì 6 settembre alle 20,30, presenterà il suo libro Passo dopo passo. Il programma si concluderà con il Balletto di Milano che porterà in scena lo spettacolo Le vie en rose...bòlero: l’unica data in Veneto. «La sagra», dice Elena Meneghelli, presidente della Compagnia de l’anara che organizza l’evento, «nasce dalla passione e dalla follia di un gruppo di amici che, dal 2006, ne curano l’organizzazione. La nostra idea è quella di diffondere la tradizione e la cultura del nostro territorio creando un evento unico». Il Maravilia, festival nelle tre edizioni precedenti, ha portato a Tarmassia più di cento artisti e una ventina di mostre. Numeri che ha sottolineato anche il direttore artistico Marco Biasetti, che ha aggiunto: «È una grande soddisfazione per una associazione come l’Anara». Soddisfatto anche il vicepresidente della Provincia David Di Michele: «Si tratta di una sagra di altissimo profilo, doveroso quindi conferire il patrocinio per riconoscere anche lo straordinario impegno di chi la organizza». Terminata la festa di Tarmassia, a Isola della Scala si aprirà la stagione del riso: «La manifestazione è partita da una celebrazione di una piccola tradizione locale e poi è diventata nel tempo qualcosa di davvero importante che dà il là a tanti altri eventi sul nostro territorio», commenta il sindaco Stefano Canazza. •

N.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1