CHIUDI
CHIUDI

18.09.2019

La Fiera del riso assegna i primi premi La Vecia Balilla vince la Spiga d’oro

Flavio Renoffio e Maria Martini, titolari della Vecia BalillaRisottari al lavoro nelle cucine della Fiera FOTO DIENNE
Flavio Renoffio e Maria Martini, titolari della Vecia BalillaRisottari al lavoro nelle cucine della Fiera FOTO DIENNE

Se l’aggiudica la trattoria Vecio Balilla la 52edizione della Spiga d’oro, la sfida gastronomica riservata esclusivamente ai ristoratori di Isola della Scala. Il concorso, il più antico fra quelli che annualmente si tengono durante la Fiera del riso, da quest’anno è dedicata a Giorgio Gioco, chef scomparso lo scorso febbraio e legatissimo alla manifestazione. Era stato lui infatti, oltre mezzo secolo fa, a proporre la sfida dedicata alla ricetta tipica del risotto all’isolana. Oltre ad averla rivisitata e aggiornata solo tre anni fa. La trattoria Vecio Balilla, gestita dai coniugi Flavio Renoffio e Maria Martini, ha avuto la meglio sui colleghi del Macello pubblico-Goccia d’oro, agriturismo La palazzina, Pila dell’abate, Pila vecia e Alla torre. Quella di quest’anno per la Vecio Balilla è il nono trionfo nell’importante e tradizionale competizione. Confermandosi in questo modo anche il ristorante più premiato della storia del concorso. Successo che segna così la fine del dominio della Riseria Melotti che si era invece aggiudicata le ultime tre edizioni. A decidere il miglior risotto all’isolana, lunedì sera, è stata la giuria composta da Claudio Daldosso, presidente Unpli Verona; il sommelier Fisar, Lorella Menegolli; il segretario dell’associazione ristoratori Valeggio, Gianni Veronesi; il giornalista Federico Zuliani e Roberto Lunardi dell’associazione cuochi scaligeri. Ma tra loro c’era proprio la figlia di Giorgio Gioco, Cristina, e la nipote Ilaria Noto. Paolo Forgia, segretario veneto della Federazione italiana cuochi e presidente della delegazione veronese, invece, è stato il commissario di cucina durante la sfida. Dopo il premio Spiga d’oro, consegnato ai vincitori dal sindaco di Isola della Scala Stefano Canazza, è stato assegnato anche quello della Miglior vetrina: concorso riservato alle attività commerciali isolane in cui è stato premiato chi ha allestito in maniera più fantasiosa la propria vetrina sul tema del riso e delle risaie. A portare a casa il primo posto è stato il panificio Dolce forno, negozio in piazza Martiri della libertà. Intanto, continua il ricco programma della 53esima edizione della Fiera del riso inaugurata la settimana scorsa. Domani, infatti, sarà la volta del Risotto d’oro igp. Mentre venerdì toccherà al palio del risotto: la sfida che mette difronte le cinque contrade isolane nella preparazione del piatto tipico. •

N.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1