CHIUDI
CHIUDI

22.09.2019

Il Risotto d’oro con speck mele e formaggio gialloblù

I cuochi di Tarmassia in cucina, vincitori del Palio delle contrade
I cuochi di Tarmassia in cucina, vincitori del Palio delle contrade

Alla Fiera del riso, dopo la Spiga d’oro, è tempo del Risotto d’oro Igp e del 32esimo Palio delle Contrade. Ad aggiudicarsi il primo, giovedì sera, sono stati gli chef Antonio Nassi e Alberto Martelletto del ristorante Villa CàNova di Roverchiara. Mentre il Palio, quest’anno, è andato alla contrada di Tarmassia. Risotto con speck, formaggio gialloblù e mele di Terrazzo è la ricetta con cui i due cuochi di Villa Cà Nova hanno portato a casa la 23esima edizione del concorso riservato ai ristoranti dei 24 Comuni scaligeri dove è permesso produrre il riso Nano vialone veronese Igp. I giurati di serata hanno inoltre consegnato un riconoscimento speciale al piatto presentato dalla Risotteria dal Pape di Bonavicina. Gli ospiti in sala, che formavano la giuria popolare, hanno invece premiato il risotto con guanciale al pepe, cavolo nero e ricotta affumicata preparato da Massimo e Roberto Pizzoli dell’agriturismo La Cubana di Asparetto di Cerea. Giovedì sera, infine, è stato consegnato all’azienda agricola Giuseppe Melotti il premio Miglior risaia per il miglior appezzamento coltivato a riso del territorio dell’Igp. Il Palio delle Contrade, altro tradizionale concorso gastronomico che mette difronte le compagini di Isola centro, Caselle, Pellegrina e Doltra Vò, è andato in scena venerdì sera. Ogni contrada doveva preparare tre risotti: uno all’isolana e due ricette alternative; la somma dei punteggi assegnati dalla giuria a questi ultimi decretava la vincitrice. Tarmassia ha presentato un risotto con zucchine, fiori di zucchina e robiola, cucinato da Emiliano Leardini, e uno con zucchine, bacon e philadelphia, preparato da Michele Faccini. Il riconoscimento al miglior risotto in assoluto della serata è andato invece a Giandomenico Venturi di Isola Centro per la ricetta con basilico e mascarpone, mentre il miglior all’isolana è stato quello della contrada Pellegrina, in cucina con Gianni Meneghelli. La contrada vincitrice si guadagna per l’anno successivo il diritto di scegliere il periodo in cui servire i propri risotti agli stand del Palariso.

N.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1