CHIUDI
CHIUDI

11.09.2019

Fiera del riso, alla carica in mezzo milione

Padiglione pieno per gustare le specialità della manifestazioneRisotti pronti per essere serviti ai visitatori della Fiera del riso dell’anno scorso
Padiglione pieno per gustare le specialità della manifestazioneRisotti pronti per essere serviti ai visitatori della Fiera del riso dell’anno scorso

Isola della Scala è pronta. Oggi alle 20,30 viene inaugurata la 53esima edizione della Fiera del riso. A dare il via saranno gli animali della fattoria, la mostra sul riso Oryza-quadri sull’acqua e quella dei pittori isolani che daranno il benvenuto ai primi visitatori. Isola ospiterà in poco meno di un mese-la kermesse si concluderà domenica 6 ottobre-mezzo milione di persone che potranno prendere parte a più di cento eventi collaterali e gustare risotti in 90 diverse ricette. Per questo già nei giorni scorsi sono iniziati i preparativi in tutto il centro storico. Le bandiere con il logo della Fiera, su sfondo bianco e rosso, hanno riempito gli edifici. Ma a catturare l’attenzione saranno soprattutto le opere dell’artista isolano Alessandro Mutto che per l’occasione ha realizzato con la paglia gli animali che popolano la risaia. In particolar modo due enormi aironi, uno dei quali sospeso in aria con un’apertura alare di sei metri. Altre esposizioni saranno invece in piazza Nazario Sauro dove verranno appesi gli arnesi utilizzati in campagna e costruiti interamente con materiali di riciclo. La 53esima sarà un’edizione legata al passato, ma proiettata al futuro. Vera novità del 53esimo compleanno della Fiera sarà il progetto dell’Ente nazionale risi: Con i piedi nell’acqua. Grazie alla tecnologia, e particolari visori, i visitatori potranno vivere all’interno del padiglione della fiera l’esperienza di essere in una risaia. Cuore pulsante della manifestazione sarà il teatro del gusto che nei fine settimana ospiterà incontri particolari. Il primo (sabato alle 21,30) è quello con Marina Grazioli, dell’associazione cuochi scaligeri e coordinatrice nazionale Lady chef della Federazione italiana cuochi, che parlerà del chicco di riso in versione, però, afrodisiaca. Al chicco di riso si affiancherà, poi, anche lo stand del pastificio Rana che per l’occasione ha ideato quattro nuove ricette di ravioli al ripieno dei risotti della tradizione. Particolare attenzione verrà data allo sport con tante discipline che prenderanno parte alla Fiera. Dal tennis, alla scherma fino al calcio quando lunedì 23 settembre, alle 20,45 al Palarisitaly, verranno festeggiati i cento anni della società Scaligera con ospiti calciatori noti a livello nazionale. Ma negli oltre cento eventi collaterali alla Fiera ci sarà la possibilità di visitare l’esposizione dei droni, mentre nella green area, sabato dal pomeriggio, i grandi protagonisti saranno i cavalli. Non mancheranno gli appuntamenti storici come la Spiga d’oro che da quest’anno verrà dedicata a uno dei padri fondatori della Fiera, lo chef Giorgio Gioco. La gara, riservata alla ristorazione di Isola della Scala, ha come unica regola la preparazione del miglior risotto all’isolana e si terrà lunedì 16 settembre alle 20 sempre al Palarisitaly. Mentre venerdì 20, alle 19,30, sarà il turno del Palio delle contrade e domenica 22 nelle vie del centro sfileranno più di 300 figuranti in costumi d’epoca con carrozze, bambini delle scuole dell’infanzia e primaria, oltre al gruppo del Tabar e la banda Vincenzo Mela. Ma lo spazio per i bambini sarà garantito anche con i laboratori didattici (fra cui anche uno di cucina, novità di quest’anno), dedicati al riso e alla vita in fattoria. Le limitazioni del traffico e le eventuali deviazioni, per tutta la durata della Fiera, dipenderanno dal calendario e dai singoli eventi. Solo via Marconi, alla domenica, rimarrà chiusa per lasciar posto al mercatino, mentre sono stati riconfermati tutti i parcheggi nei pressi dell’area fieristica. «Sarà un’edizione a forte vocazione per il sociale», spiega il sindaco Stefano Canazza. «Tema principale sarà la lotta al bullismo, ma verranno affrontati anche altre problematiche. La Fiera del riso», conclude, «è una manifestazione importante per il commercio che diventa volano per l’economia di tutto il territorio». •

Nicolò Vincenzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1