Iscritti e donazioni L’Aido non si ferma

La pandemia non ha influito sulle iscrizioni alla sezione isolana dell’Aido che nei mesi scorsi ha continuato a lavorare, mettendo in campo ogni risorsa per proseguire l’opera di sensibilizzazione sulle donazioni di organi e tessuti e sui trapianti. Si ritiene quindi soddisfatta, Maurizia Vetrioli, presidente del gruppo, delle attività svolte nel 2020 e guarda con fiducia a quelle che si prospettano nel 2021. «Nonostante tutto abbiamo chiuso l’anno con un bilancio positivo», commenta Vetrioli, «i soci locali sono più di 680, è stata attivata una pagina Facebook che informa delle nostre iniziative, abbiamo predisposto una nuova tesserina per i soci sostenitori e organizzato l’assemblea provinciale e regionale. Ma, soprattutto, non abbiamo mai interrotto la sensibilizzazione nelle scuole per diffondere i valori del volontariato e della solidarietà che abbiamo portato avanti con Aido provinciale». Ricordando poi che ogni donazione salva una vita, Vetrioli fa sapere di essere stata in videoconferenza con 25 istituti scolastici veronesi che hanno coinvolto 2.500 ragazzi delle scuole superiori. Resta quindi sempre alta l’attenzione verso i giovani. Fra i prossimi impegni c’è l’invio congiunto con Avis di una lettera di auguri ai nuovi maggiorenni invitandoli a prendere in considerazione la possibilità di avvicinarsi al mondo del volontariato e a conoscere queste associazioni locali che sono sempre alla ricerca di nuove forze. Informazioni: mail a isoladellascala@aido.it oppure telefono 320.676511.•. L.M.

Suggerimenti