Incredibile a Pizzoletta

Gioca al «Million Day» e sbaglia tutti i numeri di uno: avrebbe vinto un milione di euro

Roberta Ciresola con la ricevuta della giocata FOTO PECORA
Roberta Ciresola con la ricevuta della giocata FOTO PECORA

Una sfortuna sfacciata. Non si può dire altro perché la non-vincita di Roberta Ciresola, di Pizzoletta (frazione di Villafranca), ha dell'incredibile: ha giocato al "Million Day" cinque numeri e li ha sbagliati tutti di uno. Ha giocato il 3 ed è uscito il 4; l'11 ma è stato pescato il 12; ancora il 22 invece è andato il 21, e poi 36 e 44 ma sono usciti il 37 e il 43. Un bel «ciapa-no», insomma.

Aveva puntato un euro per una posta in gioco di un milione di euro, il premio massimo nel gioco a premi di Lottomatica. «Mi farò un quadretto, è da incorniciare», racconta con la ricevuta di gioco in mano Ciresola, titolare del bar Sheeba di Pizzoletta. La barista ha ben 37 gatti e poi si cura anche dei randagi e la puntata all'enalotto li riguarda da vicino. «Ho giocato il 17 febbraio che era la Festa del gatto. Sono tutti numeri che riguardano i miei felini e avevano un significato, ma, si sa, i gatti sono dispettosi e così mi hanno fatto questo scherzetto». Ma Ciresola non demorde: «Prima o poi vincerò». •

Maria Vittoria Adami