Due positivi all’Albertini Ora sono in isolamento

Sono due gli ospiti della casa di riposo di Isola della Scala, Benedetto Albertini, positivi al coronavirus. Entrambi gli anziani sono stati messi in quarantena nel reparto covid della struttura isolana. L’ala della Benedetto Albertini, già prevista anche durante la prima ondata della pandemia, è allestita per garantire tutti i servizi necessari alla persona, ma mantenendo l’isolamento. È questo, infatti, l’unico modo che le case di riposo hanno per evitare che la situazione precipiti. I due ospiti non sarebbero gravi, tanto che non è stata nemmeno necessario il ricovero in ospedale e sono seguiti dai medici dell’Ipab. Anche a Isola della Scala sono state sospese le visite dei parenti: soluzione estrema, ma necessaria. Soltanti in estate, quando l’epidemia sembrava aver dato un po’ di tregua, i colloqui si svolgevano a distanza di sicurezza con un plexiglass a dividere i presenti per evitare ogni possibile contagio. Ora, invece, è tutto come in primavera, quando l’Italia era in lockdown totale e la maggior parte delle attività erano sospese, e nessun parente può accedere alla struttura. I due anziani ospiti sono risultati contagiati dell’ultimo giro di tamponi effettuato alla casa di riposo Albertini e proprio su questo aspetto punta il dito anche il sindaco Stefano Canazza che si augura un numero di test adeguato lungo tutto il periodo emergenziale: «È l’unico modo che abbiamo per avere il polso della situazione». Il primo cittadino aggiunge: «Siamo stati vigili, ho costanti contatti con la casa di riposo e abbiamo messo in campo tutte e precauzioni del caso. Purtroppo questo è un virus subdolo e in qualche modo è riuscito a entrare e a insinuarsi nella nostra casa di riposo. Avremmo voluto che l’esito fosse uguale a quello della scorsa primavera, quando non abbiamo registrato nessun contagiato fra gli ospiti della Benedetto Albertini».

N.V.